I Maneskin conquistano gli USA

Dopo l'esibizione sul palco dei Rolling Stones, in apertura del concerto della band rock più grande di sempre, per i quattro giovani artisti italiani non c'è niente che li possa fermare

“Hanno vinto l’Eurovision. Riusciranno a conquistare il mondo?” Così scriveva il New York Times lo scorso giugno a proposito dei Maneskin. Dalle esibizioni per le vie di Roma, come busker, alle mille luci di New York con tappa da Jimmy Fallon, il presentatore americano che ha ospitato la band al ‘Tonight Show’ per sigillare il debutto nelle case di milioni di americani. E’ stato solo l’inizio della marcia trionfale della band che si è conclusa sul palco di Las Vegas, nel Nevada.

I quattro ragazzi di Roma, Damiano, Victoria, Thomas Raggi ed Ethan Torchio, indossano vestiti con i colori della bandiera americana. Pantaloni aderenti a strisce rosse, maglia luccicante blu con le stelle. Passo deciso ma anche leggero di chi è consapevole che si sta giocando l’occasione della carriera:  il concerto dei Rolling Stones. Mick Jagger li ringrazierà in italiano davanti a un pubblico di età compresa tra i cinquanta e i sessanta anni ma che conta anche tanti giovani desiderosi di vedere con i propri occhi il fenomeno musicale che spopola su Tik Tok. Sul palco le canzoni non gridano, ma si annunciano gradualmente con ronzii di chitarra e basso, da «Mamma mia» il nuovo singolo pubblicato l’8 ottobre, fino alla chiusura con dedica a Iggy Pop, una delle fonti di ispirazione del gruppo italiano.

Nella Big Apple, i Maneskin si sono esibiti davanti a un pubblico scatenato. Sul palco del Bowery Ballroom si abbassano le luci e Damiano intona con il suo solito piglio da rock star  «Beggin’», cover dei Four Seasons, contenuta nell’album ‘Chosen’, il primo uscito dopo l’esperienza a X-Factor e da settimane in testa alla classifica dell’Alternative Radio e al 14° posto nella graduatoria assoluta dei Billboard hot 100. La voce di Damiano è come un mantra ipnotico. Le canzoni diventano pensieri difficili da mandare via con Mamma mia che scandisce questo azzeccato groove rétro. Zitti e buoni, La Pura del buio, Chosen parlano con intelligenza e sottigliezza, ricordandoci sempre che il gender non è altro che un costrutto ideologico.

Grande attesa poi per il 14 novembre quando verranno assegnati gli Mtv Europe Music Award 2021, dove i 4 ventenni romani sono candidati in tre categorie: Best Italian Act, Best Group e Best Rock. E’ la prima volta che un gruppo italiano viene candidato in tre categorie diverse. Insomma i Maneskin hanno
inaugurato un nuovo capitolo della loro vita personale e artistica. E la loro musica ha preso un’intrigante nuova direzione. Si era già capito dal singolo “Follow me now”, brano che gli ha spalancato le porte della più grande vetrina per i giovani talenti.

 

 


 

Autore dell'articolo: Monica Straniero