“Checkpoint Berlin”, film sulla sacra assenza del Muro

Berlino e l’inquietante memoria della divisione al centro del nuovo film di Fabrizio Ferraro. Ha debuttato in prima visione assoluta durante il lockdown su Rai 3. Domina una dimensione esistenziale e mistica, che fa ricorso all’incredulità di Tommaso per riflettere sulla contemporaneità. Forse è la presenza di un limite che aiuta a guardare avanti.

Cosa fanno i fotografi nel tempo del Coronavirus – 2

“La pandemia non è fotografabile” così la grande fotografa Letizia Battaglia ospite delle dirette Instagram di Settimio Benedusi arrivate alla 50esima puntata. Oliviero Toscani ha organizzato per domenica 3 maggio un workshop no-stop su Zoom per mille persone: ToscaniCircus. Continuiamo a raccontare come la fotografia contemporanea si stia rapportando con la quarantena.

Una ribelle dalla montagna, clip inedito per il 25 Aprile

L’Istituto Luce Cinecittà ha pubblicato un video inedito su Rosetta Solari, partigiana e staffetta. Una delle storie del film “Scherza con i Fanti” di Gianfranco Pannone e Ambrogio Sparagna. Un omaggio al 25 Aprile per un canto corale.

I musei ora sono on air

L’arte contemporanea non si arrende al Corona virus, dal Moma alla Tate, al Madre di Napoli, al Maxxi, alla Fondazione Arti visive di Modena
il mantra #iorestoacasa ha generato proposte on line: dalla didattica, ai talk, ad opere website-specific create appositamente in quarantena, agli home movies cui ispirarsi. Tutto in attesa di capire cosa accadrà dopo.

Cosa fanno i fotografi nel tempo del Coronavirus – 1

Come si sta rapportando con l’attualità della pandemia la fotografia contemporanea, quella italiana in particolare, da Majoli a Toscani a Spucches.
Inizia il nostro viaggio attraverso le scelte degli autori. Chi racconta l’attualità, chi si interroga, chi partecipa a progetti di solidarietà come “100 fotografi per Bergamo”, chi è in prima linea tra medici e infermieri.

Il poeta ascolta l’Italia al telefono

Nel tempo del virus, Franco Arminio ha aperto una linea telefonica con gli italiani e le italiane e tutte le mattine raccoglie storie e impressioni. La poesia come arma per contrastare la paura e per reagire.

Ha lanciato un appello al Governo per ricordare i morti che scompaiono, promuove un baratto libri-viveri e legge poesie nei corti “Nuovo Cinema Paralitico” con Davide Ferrario

“La partita” persa del calcio pulito

Girato a Quarticciolo e nella periferia romana, il primo film di Francesco Carnesecchi intreccia destini attorno a una finale di pallone. Una dark comedy, più che un film di denuncia, ma che non dimentica nessuno dei mali italiani, dal business dei campi sintetici ai genitori imbelli a bordo campo e nella vita. Pannofino perfetto nel ruolo del mister.