Biografilm 2020 – #Unfit – The Psychology of Donald Trump

La diagnosi sul Presidente Usa: narcisismo, comportamento antisociale, aggressività, sadismo, tratti che uniti danno vita alla sindrome del narcisismo maligno.

Donald Trump è malato di mente? È il bersaglio di molte battute, ma si può dimostrare scientificamente che non è solo inadatto, ma è anche assolutamente pericoloso come presidente del paese più potente del mondo? Grazie ai proventi di un crowdfunding, Dan Partland riesce a riunire esperti in psicologia, studiosi di storia politica ed ex collaboratori di Donald J. Trump, per realizzare il documentario “Unfit – The Psychology of Donald Trump”, un tuffo sconcertante (ma involontariamente esilarante) nel cervello di una delle figure più controverse della storia contemporanea. 

Presentato nella sezione Contemporary Lives del Biografilm Festival, il film ricostruisce un quadro completo della strategia e del comportamento dell’attuale presidente degli Stati Uniti a partire dal momento della sua elezione. Ne emerge il ritratto di un narcisista, probabilmente maligno, di un egomane sadicoxenofobo e misogino.  Diversi esperti che lavorano nel campo della salute mentale discutono apertamente della sindrome del narcisismo estremo e di come, secondo loro, Donald Trump soddisfi tutti i quattro parametri che permettono di individuare il disturbo. Spiegano anche i rischi che affronta la nazione nel mettersi nelle mani di un uomo disturbato e del perché continua ad avere un gruppo di sostenitori così elevato.

Si può valutare la stabilità mentale di un politico sulla base sulla bae della sua performance  in un dibattito televisivo? Secondo la cosiddetta “Regola Goldwater”  non è considerato etico pubblicare relazioni psicologiche su persone con cui non è avvenuto un incontro. Gli psichiatri interpellati dal regista sono liberi di spiegare al pubblico che determinati individui possono essere affetti da una personalità narcisista e quali sono le manifestazioni di questo disturbo, ma non possono applicare quell’etichetta al personaggio famoso.Ma il vero problema è che non ci troviamo di fronte a un personaggio pubblico qualsiasi. La personalità di Donald Trump, con i suoi alti e bassi, le sue reazioni, i suoi tweet e i suoi comportamenti, provoca innanzitutto sfiducia.

Lo scopo di Unfit è mettere in discussione è l’intero assetto “democratico” sul quale, almeno in via teorica, si fonda la grande America e l’intero Occidente.

Autore dell'articolo: Monica Straniero