Venezia 76 – “Tony Driver” e la dura legge dei confini

Il regista Ascanio Petrini racconta la storia incredibile di Pasquale Donatone, tassista  che trasportava migranti illegali dal Messico negli Usa ed espulso in italia, paese d’origine.
E’ lui l’attore che interpreta se stesso, tra Taxi Driver e Willy il Coyote. La chiave della realtà e della “leggerezza” per  far riflettere su migrazioni e diritto di cittadinanza. E i confini tra vero e finto si confondono.

Venezia 76 – “Scherza con i fanti” e fai la pace

Il film documentario di Gianfranco Pannone e Ambrogio Sparagna ricostruisce orrori e conflitti attraverso i diari di quattro combattenti e le parole di uno scrittore.
Ricerca storica e immagini d’epoca dell’istituto Luce si fondono con canti popolari e musica originale per un’opera contro la guerra. Oggi eroe è un marinaio in missione di pace in Kossovo.

Venezia 76 – Beyond the Beach esplora senza veli la realtà che affrontano i volontari di Emergency ogni giorno

Il documentario inserito nella sezione “Sconfini” segue la realtà degli operatori umanitari di Gino Strada ed è un’amara fotografia del mondo in cui viviamo e della capacità straordinaria di donne e uomini di fare qualcosa per cambiarlo,

Venezia 76 – L’ultimo mistero di Federico Fellini

E’ quasi una detective story “Fellini Fine Mai” di Eugenio Cappuccio, presentato oggi alla 76a Mostra del Cinema di Venezia, realizzato con materiali Rai Teche in occasione del centenario dalla nascita.

“Un amarcordino libero” sul rapporto con Rimini e sui due film mai realizzati, “Viaggio a Tulum” e “Il viaggio di G. Mastorna, detto Fernet”, diventati fumetti di Fellini e Milo Manara