Io, Gaber e gli Altri

Il mondo poetico di Gaber “e altri maestri” che all’epoca chiamavamo al femminile. Ed ecco la Mogol, la Battisti, la Endrigo, la Lauzi, la la la…

Da venerdì 16 a domenica 18 dicembre 2022, va in scena all’OFF/OFF Theatre il nuovo spettacolo di Pierfrancesco Poggi, protagonista insieme al compositore Lamberto Macchi, in “Io, Gaber e gli Altri”. Il mondo poetico di Gaber “e gli altri” che, all’epoca, “chiamavamo tutti al femminile”. E allora ecco la Mogol, la Battisti, la Endrigo e tante altre…

A fare da cornice, i personaggi della radio di Poggi, da lucidare a suon di risate, come argenteria del teatro. Lo spettacolo si snoda col modulo del teatro canzone, con brani musicali e monologhi che si alternano, dalla Marcia dei colitici allo Shampoo, dalla sarta Olga in tv ai Soliti Ignoti, al Mago Teresa con le anticipazioni sul nostro futuro prossimo. E medeley che ricordano anni e artisti memorabili.

“Diversi anni fa, quando ho messo in scena il mio spettacolo Carmina Gaberiana, sul mondo poetico di Gaber e Luporini, una marea di ragazzi mi chiedevano di chi fossero quelle canzoni e quei monologhi stupendi e perché non li conoscessero” – racconta Poggi – “a distanza di anni penso che valga la pena di insistere su un grande maestro come Giorgio Gaber, in sintonia perfetta con la sua epoca, che ancor oggi con i suoi pezzi ci mostra aspetti inediti e grotteschi della realtà. Aprendo il cassetto ho trovato altri maestri a cui tributare omaggi e citazioni. Allora, per gioco, chiamavamo tutti al femminile (femineus majestatis) ed ecco allora la Mogol, la Battisti, la Endrigo, la Lauzi, la la la la… all’infinito, fino alla fine della canzone.

Autore dell'articolo: Redazione di TheSpot.news