Torna il Basement Cafè di Lavazza

Il salotto blu più frequentato d’Italia prepara le nuove puntate con gli ospiti di Sofia Viscardi e Antonio Dikele Distefano

Dal canale originale YouTube ai diversi social, Instagram e Facebook passando per Twitch, il format campione di views più amato dalla generazione Z è pronto a ritornare per la quarta stagione sugli schermi digitali.

I temi di domani, oggi non più rimandabili, le voci e gli esempi per i giovani e non solo: due ospiti a puntata, due mondi generazionali a confronto. Diversità, rispetto, diritti, musica e cultura per leggere il mondo di tutti i giorni, in arrivo 9 puntate…e qualche sorpresa.

Le prime tre stagioni di Basement Café by Lavazza hanno collezionato 32 episodi con 44 talent coinvolti, sulle comode poltrone di Antonio Dikele Distefano e Sofia Viscardi si sono alternati dapprima i migliori rapper italiani, presenza ancora costante, e numerosi personaggi pubblici trai più famosi in Italia, cantanti, professori, giornalisti, sportivi e astronauti.

Il programma campione di views ritorna con nove puntate e altrettante coppie, online ogni due settimane dal 30 settembre, forte della sua community e della necessità dei temi da affrontare per la sua quarta stagione, tra giustizia sociale e dignità per le future generazioni.

Numeri spaziali, per il format a firma Lavazza che vuole andare lontano e superare i confini nazionali, come già avvenuto l’ultimo anno, con la stagione trasmessa in Germania. Da ottobre 2020 il canale originale di YouTube Basement Café by Lavazza ha generato 5,8 milioni di visualizzazioni, grazie a quasi 37 mila iscritti e a ben 2,3 milioni di utenti unici – di cui l’80% di giovani e giovanissimi, di età compresa tra i 16 e 35 anni. Reazioni (ben 84 mila quelle positive, i likes), commenti (più di tremila), condivisioni: la piattaforma ha offerto dialogo e incontro tra chi, specie nell’ultimo anno, ha cercato via di fuga e percorsi di conoscenza, testimoniato dal tempo medio di views alto e soddisfacente (oltre i 12 minuti) rispetto al consumo mordi&fuggi dei content sui social a cui siamo tutti inconsapevolmente abituati.

Dalla realtà ai social, e viceversa: il programma è stato finora come un viaggio, di andata e ritorno, di scambio reciproco, che ha indagato virtuosamente il vissuto delle giovani generazioni, e non solo, a 360 gradi. Dall’esordio sui canali YouTube, Basement è sbarcato dalla seconda stagione su Facebook, e sulla piattaforma di video streaming Twitch dalla terza – e ancora, grazie al consolidato network di partners editoriali, online su Esse Magazine, Venti e Chili. Come non citare Instagram, social preferito dai 44 talent, passati da essere ospiti a veri e propri fan appassionati del salotto blu e del buon caffè, del mondo underground di Basement Café by Lavazza.

Autore dell'articolo: Redazione