Il cinema d’autore torna a maggio in sala a Poggio a Caiano

L'edizione di CineAtelier, rassegna di opere prime e seconde di giovani autori, c va a coinvolgere territori decentrati, con un programma di proiezioni, premiazioni, incontri con gli autori e con gli studenti dedicati alla formazione di chi vuole fare cinema.

Posticipata a causa del lockdown, riprende CineAtelier, la rassegna dedicata al cinema d’autore, con una selezione di opere prime e seconde in territori decentrati in programma a Poggio a Caiano (Prato) da sabato 22 a domenica 23 maggio.

Proiezioni,  premiazioni, incontri con gli autori e con gli studenti dedicati alla formazione di chi vuole fare cinema, sono gli ingredienti di un format che vuole essere espressione di crescita culturale del territorio. I film sono stati scelti per lo sguardo autoriale e per il percorso di ricerca personale fatto dai registi.  Ad ogni opera prima in rassegna verrà conferito un riconoscimento da Cinemataliano.info, che sarà consegnato all’autore dopo la proiezione del suo film.

La Rassegna si è inoltre arricchita di preziose collaborazioni con : Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, di cui verranno proiettati cortometraggi di Ex Allievi che hanno ottenuto riconoscimenti presso i maggiori festival internazionali, il Festival Ortometraggi di Torino, che curerà una selezione di corti di animazioni dedicati ai ragazzi nel pomeriggio della domenica, e la Scuola di cinema Anna Magnani presente sul territorio della provincia di Prato che avrà uno spazio dedicato alle proprie produzioni sempre nel pomeriggio della domenica.  Inoltre il gruppo Mujeres nel cinema, che valorizza il lavoro delle donne nel cinema, assegnerà un premio a un donna il cui lavoro sia particolarmente meritevole nelle opere selezionate. L’ideatrice dell’evento è l’attrice, autrice e regista Emanuela Mascherini, che ha trascorso la propria infanzia proprio a Poggio a Caiano, insieme a Stefano Amadio, direttore del portale di cinema e di promozione dell’audiovisivo nazionale Cinemaitaliano.info.

Con questa iniziativa – dice il vicesindaco ed assessore alla cultura Giacomo Mari – sosteniamo il cinema dautore, facendo sì che i registi incontrino il pubblico durante le serate di proiezione e, in momenti dedicati, i ragazzi delle scuole medie alle Scuderie Medicee di Poggio. Un ringraziamento particolare va ad Emanuela Mascherini che ha curato la rassegna e tutti i volontari che lhanno sostenuta in questo ambizioso progetto, oltre che al nostro cinema Ambra che si impegna nella promozione di progetti cinematografici di valore. Per tutti noi poggesi è inoltre un orgoglio vedere sul grande schermo la nostra concittadina Elisa Marseglia, che purtroppo non è più fra noi, come comparsa in Dafne, uno dei film della rassegna”.

Aggiunge la  direttrice artistica Emanuela MascheriniNon abbiamo lasciato scorrere questo tempo invano, rendendo la rassegna più trasversale e ricca di collaborazioni. In un anno in cui la sala rischia la desertificazione e ha bisogno di essere tutelata abbiamo fatto in modo di offrire un programma che possa essere ancora più inclusivo ma sempre attento a uno sguardo dautore”.

Si inizia il 22 maggio, a partire dalle ore 15,00 con la proiezione del film di animazione Il Piccolo Principe (Premio Cesar 2016 e campione di incassi) di Mark Osborne. Proseguirà il pomeriggio, alle 17,00, con il cortometraggio Una cosa mia di Giovanni Dota.  Subito a seguire, alle 17,15,  la proiezione del film La Fuga (Premio Young Audience Award 2018) e l’incontro con la regista Sandra Vannucchi. Si concluderà la giornata di sabato con la proiezione di Dafne (Premio Fripresci – Berlino 69) di Federico Bondi.  Precederà la proiezione il cortometraggio Il nostro tempo di Veronica Spedicati.

La seconda giornata  inizierà sempre alle 15 con la proiezione di una selezione di cortometraggi di animazione a cura di Ortometraggi Film Festival.  A seguire la giornata dalle 15,30 alle 16,30 con Spazio Anna Magnani in cui saranno proiettati i corti della Scuola di cinema Anna Magnani di Prato. Accompagnano i corti il direttore della scuola e regista Massimo Smuraglia e i collaboratori e musicisti Gabriele e Samuele Cecchi. Prosegue la proiezione del corto Così in terra di Pier Lorenzo Pisano. Alle 17,00,  In viaggio con Adele di Alessandro Capitani e l’incontro con il regista in sala. Si conclude la rassegna, alle 19,00, con Tutte le mie notti (Premio Biraghi a Benedetta Porcaroli – Nastri dargento 2019) di Manfredi Lucibello che accompagna il film.

La rassegna CineAtelier è realizzata dall’Associazione Cinema Italiano grazie al contributo del Comune di Poggio a Caiano, con il patrocinio di NuovoImaie, in collaborazione con Fondazione Sistema Toscana, Cinema Teatro Ambra, con il sostegno degli sponsor Rotary Club Prato, Associazione S.A.H.I.G e Lorenzo Desii Assicurazioni Investimenti e Previdenza. Tra i media partner cinemaitaliano,info,  The Spot-news e  Birdmen Magazine.

Durante la rassegna avrà luogo una raccolta fondi a favole del Circolo Ambra che gestisce la sala cinema di Poggio a Caiano.

 

Autore dell'articolo: Redazione