Intervista a Giorgia Wurth per il nuovo film di Samuele Rossi

Il lago di Bracciano scelto come location che parla di diversità e crescita

L’attrice ligure Giorgia Wurth tra i protagonisti di Glassboy, il nuovo film di Samuele Rossi. Il film verrà girato in parte nella zona del lungolago di Bracciano e nel comune di Bracciano stesso. Una location incantevole per un film dagli echi fiabeschi con protagonista un ragazzo “diverso” che sente il desiderio di poter crescere come gli altri. Le riprese del film sono iniziate partendo proprio da questo incantevole set naturale e si alterneranno tra i suggestivi paesaggi lacustri e il centro cittadino con la sua storia millenaria.

 

Oltre a Giorgio Wurth, nel cast ci sono Loretta Goggi inedita nei panni di Nonna Helena, Massimo Di Lorenzo, David Paryla, Pascal Ulli e Giorgio Colangeli, e il giovane Andrea Arru, nei panni del protagonista Pino.

Glassboy è la storia dell’undicenne Pino che non può uscire di casa, non può stare in mezzo ai suoi coetanei perché la sua salute non glielo permette, correrebbe troppi rischi. Ma è anche evidente che Pino è circondato da adulti che non vogliono che prenda il volo, che hanno paura che soffra perché in realtà hanno paura di soffrire per questo inevitabile distacco. E anche Pino si è convinto che vivere sia rischioso, che sia preferibile chiudersi nella sua meravigliosa cameretta che simula la vita senza i rischi della vita. Ma il colorato luna park della sua camera non basta più e Pino sfida la sua fragilità, le paure dei genitori e le ossessive convinzioni della dispotica nonna Helena, per salvare da una pericolosa trappola della gang avversaria gli SNERD, il gruppo di 4 stravaganti ragazzini uniti per la pelle che osserva fin da piccolo.

Autore dell'articolo: Elena Giunti