Il mistero di Henri Pick, brillante commedia con Fabrice Luchini

La strana storia del pizzaiolo scomparso e del suo bestseller scoperto nella Biblioteca dei Manoscritti rifiutati

Grande partenza al botteghino francese per la commedia “Il Mistero di Henri Pick” con Fabrice Luchini con un Box Office di oltre 1 milione e mezzo di euro nel primo weekend. Uscito con 350 copie e con una media a copia di oltre 4000 Euro, per la seconda settimana di programmazione , il film aumenta le copie superando le 440.

Adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di successo Il mistero Henri Pick scritto da David Foenkinos (edizioni Mondadori), il film uscirà in autunno in Italia distribuito da I Wonder Pictures  sarà presentato in anteprima a giugno al Biogragilm Festival di Bologna.

Chi è Henri Pick? Molti risponderebbero che è l’autore di un romanzo eccezionale, scoperto per caso in una curiosa biblioteca nel cuore della Bretagna che raccoglie i manoscritti rifiutati dagli editori e diventato in brevissimo tempo un bestseller. Ma Henri Pick in realtà è – anzi, era – un semplice pizzaiolo, scomparso ormai da due anni, e la vedova giura e spergiura di non averlo mai visto scrivere nulla più della lista della spesa. Qual è la verità? Sospettando un caso costruito a tavolino, il critico letterario Jean Michel Rouche (Fabrice Luchini, vincitore della Coppa Volpi per “La Corte”), affiancato da Joséphin Pick, figlia di Henri, inizia a indagare. Dall’omonimo romanzo di David Foenkinos, edito in Italia da Mondadori, una commedia straordinariamente brillante e sorprendente.

Autore dell'articolo: Monica Straniero