“Checkpoint Berlin”, film sulla sacra assenza del Muro

Berlino e l’inquietante memoria della divisione al centro del nuovo film di Fabrizio Ferraro. Ha debuttato in prima visione assoluta durante il lockdown su Rai 3. Domina una dimensione esistenziale e mistica, che fa ricorso all’incredulità di Tommaso per riflettere sulla contemporaneità. Forse è la presenza di un limite che aiuta a guardare avanti.

Il cinema riparte da Venezia, al cinema Teatro Kolbe di Mestre, con Nessun nome nei titoli di coda

Primi passi dopo il lockdown: il cinema riparte da Venezia il 18 maggio grazie al Cinema Teatro Kolbe di Mestre. Per il lancio di una arena ‘sperimentale’ (nel rispetto delle nuove disposizioni) hanno scelto un’opera dalla forte connotazione simbolica: il documentario Nessun nome nei titoli di coda, che arriva a Venezia con lapiattaforma di distribuzione MovieDay.

“La partita” persa del calcio pulito

Girato a Quarticciolo e nella periferia romana, il primo film di Francesco Carnesecchi intreccia destini attorno a una finale di pallone. Una dark comedy, più che un film di denuncia, ma che non dimentica nessuno dei mali italiani, dal business dei campi sintetici ai genitori imbelli a bordo campo e nella vita. Pannofino perfetto nel ruolo del mister.