Bullet Train, il treno più assurdo della storia del cinema

In Bullet Train, Brad Pitt interpreta Ladybug, uno sfortunato assassino determinato a portare a termine il suo compito senza problemi dopo l’ennesimo ingaggio finito male.

Lo stuntman diventato regista action David Leitch è tra i registi più richiesti del pianeta grazie alla sua tripletta di film, “Atomic Blonde”, “Deadpool 2” e “Hobbs & Shaw” – il tutto in tre anni.  Il suo ultimo, “Bullet Train”, è un’altra perla da aggiungere al suo curriculum.

Brad Pitt interpreta Ladybug, uno sfortunato assassino determinato a portare a termine il suo compito senza problemi dopo l’ennesimo ingaggio finito male. Il destino, tuttavia, sembra avere altri piani: la missione di Ladybug lo mette in rotta di collisione sul treno più veloce del mondo con avversari letali provenienti da ogni parte del globo, tutti con obiettivi collegati ma contrastanti.

Quindi, sì, in questo film accade di tutto. Molti colpi di scena si susseguono per gran parte del tempo. Non ci si può distrarre attimo che si perde il filo degli eventi assurdi che accadono sul grande schermo.

Anche al di là della trama estremamente fitta, ci sono alcune sublimi sovversioni delle aspettative degli spettatori. Il film interrompe l’azione con  flashback che raccontano il retroscena dei personaggi principali prima che salgano sul treno per poi farli assassinare una volta che l’azione ricomincia. Espedienti narrativi che invitano a confronti con il thriller ispirato a Tarantino “Bad Times At the El Royale”, e dei film della saga di “John Wick”. Non solo, ma il cast di tutte le star contribuisce a rendere ancora più folle il film. Pitt, Johnson e Henry sono al centro della scena e tutti loro non solo recitano bene individualmente, ma una volta che condividono lo schermo, il film vive i suoi momenti migliori.

L’attrice Joey King, per interpretare Prince in Bullet Train, ha lavorato anche tre ore al giorno sul suo accento britannico. E’ un passeggero apparentemente innocente con segreti nei segreti, una presenza vivace e unica.  “Bullet Train” è roboante come un toro in un negozio di porcellane. Ecco perché funziona. Lo stile narrativo ingannevolmente complesso, l’azione avvincente e le grandi star di Hollywood si fondono in uno dei film d’azione più memorabili dell’anno. Il film esce nei cinema il 25 agosto.

Autore dell'articolo: Monica Straniero