Roberto Bolle torna dal 12 al 14 luglio nell’arena di Caracalla

Accompagnato dai migliori protagonisti della danza internazionale: Roberto Bolle & i suoi Friends si esibiranno in tre serate eccezionali alle Terme di Caracalla dal 12 al 14 luglio

 

Il più celebre dei danzatori italiani, primo ballerino a essere contemporaneamente Étoile del Teatro alla Scala di Milano e Principal Dancer dell’American Ballet Theatre di New York, Roberto Bolle torna protagonista alle Terme di Caracalla con il suo Roberto Bolle and Friends. Dopo il debutto dello scorso anno al Circo Massimo,  quest’anno l’attesissimo galà dei galà torna in scena per tre serate praticamente sold out, da stasera, martedì 12 fino al 14 luglio ancora nei monumentali spazi delle Terme di Caracalla, extra della stagione estiva del Teatro dell’Opera di Roma.
Roma è una delle tappe del lungo e acclamato tour estivo del danzatore piemontese che dopo aver toccato Milano, approderà anche a Firenze, Verona, Genova e Taormina.
Lo spettacolo alterna ai grandi classici il contemporaneo, con un tocco rock, affidandosi a interpreti d’eccellenza dai più prestigiosi palcoscenici internazionali, spesso già ammirati dal pubblico italiano.

L’impegno primario di Bolle è proprio quello far conoscere il suo mondo, infrangendo la tradizione che considerava il ballo espressione esclusiva dell’“arte di nicchia”. «Tutto quello che faccio – ha dichiarato l’Étoile scaligera – ha l’obiettivo di allargare il pubblico, di portarlo a teatro. C’è bisogno di un pubblico nuovo, giovane, che non conosce la danza».

Ad accompagnarlo sul palco, danzatori provenienti da tutto il mondo: dai primi ballerini del Royal Ballet di Londra, il russo Vadim Muntagirov e la giapponese Fumi Kaneko, alla solista britannica Melissa Hamilton, dal giovane Toon Lobach all’ucraina Anastasia Matvienko.

In programma  Il corsaro, Il lago dei Cigni, Don Chisciotte, con coreografie come O e SENTieri di Philippe Kratz. Bolle sarà protagonista di un assolo realizzato per lui da Massimiliano Volpini con musiche per batteria scritte da Giuseppe Cacciola. Del, in cui il gladiatore della danza duetta per la prima volta con un batterista per un incontro inedito tra classico e rock.

Info e dettagli su operaroma.it.

Autore dell'articolo: Monica Straniero