Venezia 78 – Alla mostra del cinema è parata di stelle, la nostra guida

Al via con la preapertura martedì 31 agosto, la 78. edizione della Mostra Cinematografica di Venezia torna agli antichi fasti, pioggia di ospiti internazionali e film attesi. Festa all'insegna del green pass, apre Almodovar con Madres Paralelas, chiude Ridley Scott. Madrina sarà Serena Rossi.

Si stanno scaldando i motori al Lido di Venezia, dove fervono i preparativi per aprire in bellezza, ma soprattutto in sicurezza, la 78. edizione della Mostra Cinematografica che inaugura i suoi schermi il 1 settembre e fino a domenica 12 accoglierà, come sempre, vip internazionali e nostrani sul celebre tappeto rosso del Palazzo del Casinò.

Venezia non si è mai fermata, nemmeno con la pandemia, e a maggior ragione non lo farà quest’anno dove un pubblico di giornalisti e fedeli appassionati potrà godere delle magiche visioni ma solo se muniti di green pass. La regola è stata decretata e la Mostra deve adeguarsi anche se l’anno scorso, senza lasciapassare, tutto ha funzionato alla perfezione e non si è registrato nemmeno un caso di contagio, vedremo quest’anno cosa succederà. Chi non è vaccinato o non ha il certificato di guarigione potrà fare un tampone rapido nell’area della Mostra, i biglietti potranno essere acquistati solo online e le mascherine saranno obbligatorie sia dentro che fuori dalle sale. In fondo a questo articolo trovate tutti i link utili.


Ed ora spostiamo doverosamente il discorso sulle star e sui film . Il calendario di Venezia è talmente denso e complesso, con tutti i film e gli eventi collaterali, che bisognerebbe clonarsi in tre per vedere tutto. Proviamo allora a dare uno sguardo e a segnalare giorno per giorno il meglio della kermesse.

PREAPERTURA 31 AGOSTO – Come da tradizione la Mostra apre con qualcosa di significativo che ne segna il cammino o la storia, stavolta è stato scelto il documentario di Andrea Segre, La Biennale di Venezia, il cinema al tempo del Covid, girato lo scorso anno proprio durante la manifestazione e poi seguirà un Nino Manfredi d’annata con “Per grazie ricevuta”, omaggio per i 100 anni dalla nascita dell’attore romano.

1 SETTEMBRE – Si fa sul serio! Arriva l’attesissimo film di Pedro Almodovar “Madres Paralelas” (su invito) preceduto dal Leone d’Oro alla carriera a Roberto Benigni.

2-5 SETTEMBRE – Pioggia di stelle dove non si saprà dove girarsi. Giovedì è da leccarsi i baffi, prima The power of the dog di Jane Campion che torna alla e con un cast stellare Benedict Cumberbatch, Elizabeth Moss (la protagonista della serie The Handmaid’s Tale) e Kirsten Dunst. Voglio morire!

Alle 19.15 Paolo Sorrentino, the one and only, torna sul luogo del delittodove vent’anni fa con L’uomo in più esordì alla regia e da lì sappiamo com’è andata. Ovviamente ancora in coppia con Toni Servillo e a Napoli, con una storia autobiografica dal titolo “E’ stata la mano di Dio”.

Alle 22 Paul Haggis, già sceneggiatore di Scorsese, presenta The card counter, con Oscar Isaac e Willem Dafoe. Il 3 arriva, e qui voglio morire di nuovo! Kirsten Stewart per presentare Spencer, l’attesissimo film di Pablo Larrain che dopo il biopic su Jackie Onasiss (Jackie) e il meraviglioso Ema dello scorso anno torna alla Mostra con un altro annunciato capolavoro sugli ultimi anni della principessa Diana, alle 16,15.

Subito dopo Timothèe Chalamet e Zendaya per il remake di Dune di David Lynch, diretto da Denis Villeneuve (alle 18.45), già tutto esaurito in prevendita, mentre alle 22 fa il suo esordio dietro la camera Maggie Gyllenhaal che ha scelto il premio Oscar Olivia Colman per il suo The lost daughter tratto da un romanzo di Elena Ferrante.

Il 4, sabato, è da sempre il giorno della folla oceanica e i fans avranno di che divertirsi. Tutti gli occhi saranno addosso ad Antonio Banderas e Penélope Cruz, protagonisti di Competencia official e sulla mitica  Anya Taylor-Joy, star indiscussa delle serie tv di Netflix “The Queen’s Gambit” – la Regina degli scacchi, che ha spopolato in tutto il mondo. Attesa anche la presentazione del film di Michelangelo Frammartino, Il buco, con lui sul tappeto rosso sfileranno gli speleologi che parteciparono nel 1961 alla grande impresa della scoperta dell’Abisso del Bifurto, una delle grotte più profonde del mondo con i suoi 700 metri.


Domenica 5 è da non sapere cosa fare. Alle 16.45 Charlotte Gainsbourg e Tim Roth in Sundown di Michel Franco (voglio morire, 3° atto), a seguire Illusions Perdue di Xavier Giannoli con Xavier Dolan a recitare insieme a Gérard Depardieu e Cécile de France (altro volto super noto in Italia) e a chiudere attendiamo Jean Jong-seo, star coreana degli splatter asiatici accanto a Kate Hudson in Mona Lisa and the ballroom.

6-10 SETTEMBRE – Più spazio agli italiani in questa settimana dove molti dei nostri sono in concorso, il 7 vedremo Qui rido io di Mario Martone, Freaks out di Gabriele Mainetti  che dopo Jeeg torna alla regia (l’8) e America Latina dei fratelli Fabio e Damiano D’Innocenzo (il 9). Ma è il giorno 10, venerdì che per la serie “Grazie Alberto Barbera, direttore della Mostra” scenderanno dai motoscafi e saliranno la mitica passerella dell’Hotel Excelsior Ridley Scott, Adam Driver, Matt Damon e Ben Affleck per presentare The last duel. Se ci sarà o meno JLo è da vedere, ma già così ci manca il fiato!

Per tutti gli eventi collaterali, le chicche da scoprire e i premiati … stay tuned!

Intanto segnaliamo degli utili links

Per la doppia preapertura del 31 agosto in sala Darsena leggere qui come avere i biglietti gratuitamente

Per acquistare i bliglietti su Boxol

 

 

 

 

 

Autore dell'articolo: Elena Dal Forno

Elena è giornalista dal 1994 e vegana dal 2011. Si occupa di vita in generale, cinema, arte, tennis, cucina vegana. Quando non è al cinema è in viaggio. Spesso la cosa coincide.