They Shall Not Grow Old – Per sempre giovani dal 2 al 4 marzo al cinema

Uscita evento solo nei giorni 2-3-4 marzo "They Shall Not Grow Old – Per sempre giovani", il documentario prodotto e diretto da Peter Jackson realizzato in occasione del centenario della Grande Guerra, distribuito da Mescalito Film.

Una volta di più, se ancora non lo avessimo compreso, è bene ribadire che la guerra è un’esperienza dolorossissima, tragica, infinitamente sbagliata. Peter Jackson ce lo risbatte davanti agli occhi in modo brutale senza nemmeno dover farci un film.  Perchè questo They Shall Not Grow Old – Per sempre giovani di Peter Jackson ricorre esclusivamente a filmati di repertorio originali tratti dall’archivio cinematografico dell’Imperial War Museum, in parte inediti. Si tratta di immagini restaurate e colorizzate unite a registrazioni sonore provenienti dagli archivi della BBC. Le voci dei veterani sono state combinate con i materiali d’archivio per riportare in vita la realtà della guerra in prima linea e farla conoscere alle nuove generazioni. Le riprese sono state sottoposte a colorizzazione, convertite in 3D e lavorate in post produzione per mostrare dettagli mai visti prima.

“Mio nonno ha combattuto nella Prima Guerra Mondiale –  dice il regista – la libreria di casa mia era piena di libri sulla Guerra, era un argomento che mi ha interessato per tutta la vita. Molte persone mi hanno chiesto di fare un film sulla Prima Guerra Mondiale, ma io non ho mai voluto fare un film hollywoodiano. Quando l’Imperial War Museum mi ha chiesto di usare le pellicole originali, dopo vari test per restaurarle, ho capito che quello sarebbe diventato il film che avveo aspettato così tanti anni di poter fare. Volevo attraversare le nebbie del tempo e portare questi uomini nel mondo moderno affinché potessero riconquistare per una volta ancora la loro umanità, piuttosto che essere visti sempre e solo nei vecchi filmati d’archivio. Usufruendo delle potenti risorse dei nostri computer utilizzate per cancellare i limiti tecnici di cento anni di cinema, possiamo vedere e ascoltare la Grande Guerra proprio come chi l’ha vissuta!”.

Peter Jackson racconta la condizione umana durante il conflitto mettendo in evidenza la quotidianità dei giovani soldati in guerra: come mangiavano, come riposavano, come costruivano i loro legami e come speravano in un futuro migliore. Osservando il labiale e i movimenti dei soldati, Peter Jackson prova a reinterpretare le loro parole, le loro espressioni, persino i loro sentimenti. Al centro del film un esercito di giovanissimi che non sarebbero mai riusciti ad invecchiare, partiti per la guerra con entusiasmo patriottico e uno zaino contenente un solo cambio di calzini, convinti che l’Inghilterra non poteva non vincere e pronti a fare tutto ciò che sarebbe stato loro ordinato.

Il risultato sono quasi due ore di trincea, di vita, di azioni come se fossimo anche noi lì, non è finzione, è tutto vero. Purtroppo. Si tratta di un lavoro straordinario sul piano emotivo, umano e naturalmente tecnico, un documentario che va visto e mai dimenticato. Commovente, straziante, tragico, lirico.

Presentato in anteprima al 62a BFI London Film Festival, alla XIII Festa del Cinema di Roma, ha vinto ai Golden Tomato Awards come Film britannico del 2019 meglio recensito, ha vinto anche il premio per il Miglior montaggio sonoro ai Golden Reel Awards 2019.

They Shall Not Grow Old – Per sempre giovani uscirà in Italia distribuito da Mescalito Film. È una produzione House Productions, Trustees of the Imperial War Museum (London), WingNut Films, è stato commissionato da 14‐18 NOW e Imperial War Museum in associazione con la BBC e realizzato con materiali d’archivio dell’Imperial War Museum e BBC. È stato prodotto da Peter Jackson, Clare Olssen, Ken Kamins, Tessa Ross.

 

 

Autore dell'articolo: Elena Dal Forno

Elena è giornalista dal 1994. Si occupa di vita in generale, cinema, arte, tennis, cucina vegana. Quando non è al cinema è in viaggio. Spesso la cosa coincide.