Homemade, “una collezione di corti creata durante il lockdown”

I corti girati dai registi più acclamati di oggi, tra cui Paolo Sorrentino, saranno disponibili in streaming dal 30 giugno

Confinati a casa per la pandemia causata dal Coronavirus, questi filmmaker raccontano storie personali e commoventi che catturano la nostra esperienza collettiva della vita in quarantena.  Prodotto da The Apartment Pictures, parte del gruppo Fremantle, e Fabula, HOMEMADE e’ una celebrazione della maestria e dell’artigianalità dell’arte cinematografica, così come del potere duraturo della creatività di fronte ad una pandemia globale.

Realizzati utilizzando solo attrezzature trovate a casa, le storie variano da diari intimi della vita quotidiana dei registi a brevi racconti di fantasia e spaziano in una varietà di generi, offrendo una lente d’ingrandimento su come il lockdown ha colpito diversi paesi e vite in tutto il mondo.

Lorenzo Mieli, CEO di The Apartment, e Juan de Dios Larraín e Pablo Larraín di Fabula hanno radunato filmmaker da ogni parte del mondo per partecipare a questo progetto.  Dietro la macchina da presa infatti alcuni tra i più acclamati cineasti di oggi, tra cui Ladj Ly de I Miserabili, Paolo Sorrentino, Rachel Morrison di Black Panther, Mudbound, Pablo Larraín, regista di El Club e Jackie, roepèo, Nadine Labaki & Khaled Mouzanar, Sebastián Lelio di Gloria Bell e A Fantastic Woman, Ana Lily Amirpour di A Girl Walks Home Alone at Night e The Bad Batch).

Per Paolo Sorrentino, unico regista italiano a partecipare all’iniziativa, “Homemade è stata una grande sfida per chi desidera narrare. Trovare nella propria casa, e senza nient’altro a disposizione una storia e dei personaggi mi ha fatto sentire come quando, da ragazzino, sognavo di fare questo lavoro”.

Autore dell'articolo: Monica Straniero