Maverick il drink di Tom Cruise

La ricetta, realizzata con il gin di proprietà dell'attore Ryan Reynolds,è ispirata al cult con Tom Cruise, di cui si attende il sequel

Il sequel di Top Gun è atteso per giugno, intanto ecco il drink dedicato al cult di Tony Scott uscito nel 1986,  che ha consacrato Tom Cruise nell’olimpo degli attori di Hollywood.

Il cocktail nasce dall’idea di realizzare il drink che il Tenente Pete ‘Maverick’ Mitchell (interpretato da Cruise) beve durante i momenti-clou di Top Gun. Infatti, nella pellicola, il personaggio è solito bere un bicchiere di acqua naturale con ghiaccio ed ecco che l’ispirazione arriva proprio dal desiderio di realizzare un drink che visivamente assomigliasse al bicchiere d’acqua. Un drink per ‘giocare’ con aromatizzati e bitter cui aggiungere sapori e profumi, pur mantenendo il drink molto easy, leggero e piacevole, seguendo la linea-guida della freschezza dell’acqua e del balsamico di Aviation Gin. Ed è proprio attraverso le note balsamiche di Aviation Gin, distribuito in Italia da Rinaldi 1957, che si ricorda nel film il volo nei cieli dei caccia F-14 Tomcat e arriva questa bevuta dissetante e fresca e con una gradazione alcolica non troppo forte. Il tutto con un autentico portento, l’Aviation Gin, di cui è principale ed entusiasta azionista l’attore americano Ryan Reynolds. Un gin small-batch con solo 90 casse distillate alla volta. Nato nel 2006 come prima collaborazione tra distillatori e baristi della storia americana, prende il nome dal cocktail Aviation e appartiene a una nuova categoria di Dry Gin, in cui viene dato minor risalto al ginepro in favore di un più bilanciato mix di erbe botaniche, in questo caso: ginepro, cardamomo, lavanda, sarsaparilla indiana, buccia d’arancia dolce, semi di coriandolo e anice, messe in sacchi di nylon in infusione per 18 ore in alcol da grano.

drink MAVERICK di Marco Riccetti head bartender dell’Inside Restaurant and Cocktail Bar di Torino

Ed ecco gli ingredienti: 4,5 cl Aviation Gin, 2 cucchiaini zucchero liquido aromatizzato, 7 cl circa acqua naturale a colmare un dash bitter alla prugna. Con la tecnica del Build on ice, versare tutti gli ingredienti direttamente nel bicchiere highball colmo di ghiaccio e mescolare.

Autore dell'articolo: Monica Straniero