Evoluzione, torna al Macro di Roma la quinta edizione

Lunedì 30 gennaio 2023 La Pecora Nera Editore e Oleonauta presentano la nuova edizione di Evoluzione, nella prestigiosa location del MACRO - Museo d'Arte Contemporanea di Roma, per sensibilizzare e formare gli operatori all'utilizzo di olio extravergine di qualità.

In arrivo la quinta edizione di Evoluzione, percorsi per l’extravergine di qualità, il progetto di valorizzazione dell’olio extravergine organizzato da La Pecora Nera Editore e Oleonauta, che quest’anno si svolgerà all’interno del MACRO di Roma, la nuova location scelta per restituire un’immagine più contemporanea del mondo dell’olio.

La scelta della location, il MACRO – Museo d’Arte Contemporanea di Roma, non è casuale. Abbiamo voluto sottolineare l’importanza di un approccio consapevole al mondo dell’olio EVO, una rivoluzione culturale necessaria per far sì che sempre più consumatori adottino comportamenti corretti a tavola, con chiari benefici per la salute. Una rivoluzione che ha come attori gli operatori HORECA i quali, opportunamente formati, potranno essere ambasciatori dell’olio EVO italiano di qualità” dichiara Fernanda D’Arienzo de La Pecora Nera.

Dopo il successo delle prime quattro edizioni, il 30 gennaio 2023 torna l’appuntamento pensato per sensibilizzare e formare gli operatori del settore della ristorazione e della gastronomia, sull’utilizzo dell’olio extravergine d’oliva di qualità e promuovere opportunità di business.

Per raggiungere questi obiettivi gli organizzatori hanno ideato un evento prevalentemente b2b, con ingresso gratuito previo accredito da richiedere compilando i form disponibili su www.evoluzioneolio.com, riservato agli operatori food, agli assaggiatori di olio e a tutti coloro che operano nel settore del turismo e dell’ospitalità. I partecipanti potranno accedere liberamente ai banchi di assaggio delle 27 aziende provenienti da tutta Italia e scoprire le diverse realtà produttive.

Vogliamo coinvolgere e sensibilizzare gli operatori del settore HORECA, promuovendo l’incontro con i migliori produttori italiani che con grande impegno e responsabilità portano alla nostra attenzione un alimento nobile e prezioso per la tavola. In un momento così difficile per la ristorazione italiana ma anche per il mondo dell’olio (quest’anno provato dalle emergenze climatiche e dai rincari energetici) credo che l’obiettivo condiviso da entrambi i settori per la crescita sostenibile – argomento caro a tutti ma spesso vuoto di significati e azioni concrete – possa essere raggiunto grazie a relazioni sempre più strette e virtuose tra tutte le attività ristorative, gastronomiche, turistiche e produttive che contribuiscono a restituire bellezza, forza economica e attrattività ai nostri territori” afferma Simona Cognoli di Oleonauta.

IL PROGRAMMA
Durante l’evento sono previsti talk dedicati come quello moderato da Laura Pinelli sulla valorizzazione dell’olio nel menù di un ristorante dal titolo: “La cultura è servita: il racconto di un piatto attraverso le storie di ieri e di oggi” con la partecipazione dello chef Arcangelo Dandini (L’Arcangelo), Giancarlo Casa (La Gatta Mangiona), Lorenza Vitali di Witaly e il critico gastronomico Luigi Cremona. Da non perdere anche l’approfondimento tematico su scienza e tecnica in cucina, in particolare quest’anno verrà realizzato il focus sulla pizza e l’olio extravergine di oliva nel corso del talk: “Extra pizza: esperienza e scienza a confronto sull’utilizzo a crudo e in cottura” che vedrà la partecipazione dei pizzaioli: Davide Fiorentini (‘O Fiore mio), Marco Quintili (I Quintili), Luca Issa (Piccolo Buco), Giorgia Gruccione e Luca Cornacchia (Fermenta), con la moderazione di Luciana Squadrilli.

Nuove frontiere verranno esplorate nell’incontro con Virgilio Moretto, CEO di pOsti, dal tema: “La tecnologia al servizio dell’olio EVO – Blockchain, NFT e Metaverso come opportunità di promozione e valorizzazione“. Di formazione si parlerà durante la presentazione del “Corso di Laurea Scienze e Culture Enogastronomiche” Dipartimento Scienze, Università di Roma Tre tenuto dalla Prof.ssa Livia Leone e di olivicoltura si discuterà con l’azienda Astrit Haka.

Presenti, anche nella quinta edizione, i tavoli di degustazione liberi e ad accesso gratuito che, per la prima volta, verranno guidati dagli chef Emanuele Natalizio (Ristorante Il Patriarca), Fabrizio Bertucci (Associazione Euro–Toques) e Lorenzo Cantoni (Ristorante Il Frantoio di Assisi). Gli chef oleo-consapevoli metteranno a disposizione la loro esperienza nel settore per dialogare con gli operatori che si recheranno da Evoluzione. Un ulteriore tassello a sostegno dello sviluppo di una cultura dell’olio extravergine di oliva, che possa diffondersi anche e soprattutto attraverso la conoscenza pratica e il coinvolgimento degli operatori più virtuosi della ristorazione e della gastronomia.

Tra le tante attività in programma da evidenziare, la presentazione del libro “Oleoturismo, opportunità per imprese e territori’ di Dario Stefàno e Fabiola Pulieri, edito da Agra Editrice.

Nel corso della kermesse, verranno consegnati gli attestati di merito agli operatori particolarmente attenti alla valorizzazione dell’olio EVO di qualità nella loro attività commerciale, che per l’occasione sono stati nominati “EVOluti”. A cinque di loro, sarà consegnato il Premio Speciale Evoluzione 2023, una targa in porcellana dipinta con la tecnica dell’oro antico realizzata dall’artista italo giapponese Yuriko Damiani. Lo stesso premio verrà riconosciuto anche a un giornalista che sarà scelto per il particolare impegno profuso nella promozione culturale dell’olio extravergine di oliva. Inoltre, tutti i visitatori interessati alle attività di formazione riceveranno gli attestati di partecipazione.

Autore dell'articolo: Ylenia Granitto