“La musica che cura”, Villa Ada incontra il mondo dal 20 giugno al 18 agosto

Musica, dibattiti e incontri per promuovere il dibattito culturale, l'inclusione e la sostenibilità ambientale. La manifestazione giunta alla sua XXVII edizione torna con 60 date e due palchi, sotto l'egida di D'Ada srl e ARCI Roma. Emblematico il titolo per tornare alla sperata normalità.

Si torna a vivere, a ballare, a suonare l’estate. Così come dovrebbe essere, nel rispetto di un’anima green, zero waste e plastic free. Quella che è stata presentata oggi sarà una manifestazione all’insegna dell’inclusione, con la voglia di riportare sotto i riflettori il dibattito culturale e l’idea di rispetto prima di tutto del proprio pianeta. Villa Ada Roma Incontra il Mondo torna per la sua XXVII edizione dal 20 giugno al 18 agosto con 60 date e due palchi per liberare nuovamente le energie dello spettacolo dal vivo, sotto l’egida di D’Ada srl e ARCI Roma. Un progetto promosso da Roma Culture all’interno dell’Estate Romana, curato dal Dipartimento Attività Culturali e realizzato in collaborazione con SIAE.

Dopo un anno di stop dovuto all’emergenza sanitaria, il titolo scelto quest’anno è “La musica che cura”: un desiderio e un augurio, ma soprattutto la volontà di ritrovarsi – in uno degli spazi più amati della città – con i ritmi e i suoni che ci hanno tenuto compagnia, confortato e supportato in questo periodo di grandi incertezze. Il tutto nel segno di Renato Nicolini – che verrà ricordato il 4 agosto, giorno della sua scomparsa – per onorare colui che inventò l’estate romana e la cultura dell’effimero.

Il manifesto dell’evento è emblematico di per sè, nell’opera realizzata da Enrico D’Elia, in arte Infidel, l’entità della Musica agisce sugli spettatori con magia e cura. È Euterpe, la musa della Musica dell’antica Grecia, “Colei che porta Gioia”. Grazie al suo intervento, l’ispirazione dei musicisti e l’impegno dei lavoratori e delle lavoratrici dello spettacolo, si liberano le energie euforiche e curative dello spettacolo dal vivo.

Prima di dare uno sguardo al cartellone – impressionante per qualità tra cui Subsonica e Compay Segundo – è bene ricordare come ha detto Vito Scalisi, Presidente di Arci Roma, che questo genere di manifestazioni “devono restare in vita anche se lo sforzo economico per gestirle rimane notevole. Ci sono artisti che ci chiedono cachet anche di 20-30 mila euro e noi cerchiamo comunque di mantenere i prezzi abbastanza popolari. Solo quattro spettacoli avranno prezzi superiori ai 20 euro e di questo siamo orgogliosi”. Numerosi anche i concerti FREE, come quello di apertura con Bombino e Viterbini, assolutamente da non perdere, in concomitanza con la giornata mondiale del rifugiato.

In mezzo a tanta musica  con omaggi a Gabriella Ferri e Faber, spazio anche ai comici come Michela Giraud e Claudio Morici e al teatro con Arto Lindsay che omaggerà Carmelo Bene.

20 giugno GIORNATA MONDIALE DEL RIFUGIATO + BOMBINO con ADRIANO VITERBINI (free)
21 giugno NUOVE TRIBÙ ZULU (free)
22 giugno JULIE’S HAIRCUT + LAURA AGNUSDEI
23 giugno GIANCANE
24 giugno SPAGHETTILAND con MARGHERITA VICARIO e NAYT
25 giugno ARTO LINDSAY interpreta CARMELO BENE
26 giugno TUTTE LE POESIE POSSIBILI omaggio a Renato Nicolini (free)
27 giugno GIUDA
28 giugno BELLA, GABRIELLA! MAMMA ROMA E LE SUE FIGLIE
 29 giugno CARO FABER ROMA CANTA DE ANDRÉ
30 giugno JUGGERNAUT + NERO DI MARTE (free)
1 luglio LONDON 69 performing THE BEATLES
 2 luglio DUB FX FEAT. MR WOODNOTE
4 luglio GREG & FAT BONES BIG BAND
 5 luglio I MINISTRI
6 luglio VASCO BRONDI
 7 luglio INDACO & FRIENDS TRENTENNALE (free)
8 luglio RADIODERVISH
9 luglio MARTUX_M
12 luglio BEST OFF CLAUDIO MORICI
14 luglio MICHELA GIRAUD
 15 luglio FUTURO ARCAICO SHOWCASE
16 luglio ASIAN DUB FOUNDATION “LA HAINE” Live Soundtrack
17 luglio LEYLA MCCALLA + JOZEF VAN WISSEM
18 luglio LUCA RAVENNA
19 luglio HUUN-HUUR-TU
21 luglio GRUPO COMPAY SEGUNDO
22 luglio SUBSONICA
23 luglio IOSONOUNCANE
26 luglio RON GALLO
27 luglio FATOUMATA DIAWARA
28 luglio NEGRITA
29 luglio MELANCHOLIA
30 luglio SONS OF KEMET  + ALEK HIDELL
31 luglio Rome Psych Nite LA BATTERIA + SOVIET SOVIET + BIG MOUNTAIN COUNTY
1 agosto C’MON TIGRE
5 agosto BORGATA BOREDOM RELOADED
6 agosto ERNIA
7 agosto MASSENZIO IERI OGGI DOMANI E IL TEATRO DELLA CITTÀ
8 agosto KOKOROKO + MONDOCANE
9 agosto MODENA CITY RAMBLERS
11 agosto KODEX sonorizza JOHN CARPENTER
12 agosto MOLTHENI … e altre date da annunciare

Oltre il Main stage, confermata anche in questa edizione l’Area Free a ingresso gratuito, aperta dalle ore 18 al dibattito e al confronto con il mondo dell’associazionismo e personalità del mondo culturale.  Tra gli eventi, Dialoghi al tramonto a cura di Danilo Ruggeri (ex “La Pecora Elettrica”, la libreria di Centocelle distrutta nel 2019), è la rassegna dedicata a incontri con scrittori ed esperti per parlare di cultura, sessismo, cambiamenti climatici e molto altro. Tra i tanti ospiti Stefano Liberti (autore di “Terra bruciata”) e Stella Levantesi (autrice de “I bugiardi del clima”); Vera Gheno (socio-linguista) e Lorenzo Gasparrini (filosofo femminista).

Per accendere il dibattito culturale, La Bella Estate di Renato è l’iniziativa dedicata alla figura di Renato Nicolini, alla sua visione della cultura e all’Estate Romana, il magnifico frutto del suo impegno decennale come assessore alla Cultura del Comune di Roma (1976-1985). Realizzata in collaborazione con la Regione Lazio e con il contributo di Radio Tre, Università degli Studi Roma Tre, Università del Molise, BC Soft, l’Archivio Capitolino e Archivio Colombari – De Boni, la rassegna è prevista a Villa Ada il 26 giugno, il 3-20-25 luglio e il 7 agosto e offrirà al pubblico spettacoli teatrali, proiezioni cinematografiche, dibattiti, e un’esposizione interattiva che guiderà gli spettatori in una narrazione immersiva e suggestiva di quanto avvenne durante le edizioni dell’Estate romana di Nicolini.

Tra gli appuntamenti, il 26 giugno nel main stage è in scena Tutte le poesie possibili: 30 poeti italiani si alternano sul palco in una straordinaria riedizione di Castelporziano, il mitico festival dei poeti che nel 1979 ha portato migliaia di persone ad ascoltare poesie sul litorale romano. Il 7 agosto arriva Massenzio ieri oggi domani… e il teatro della città, con proiezioni incentrate sulla spettacolarizzazione performativa della fruizione cinematografica, e altre dedicate alla figura di Nicolini. Un appuntamento ispirato a Massenzio, la celebre rassegna cinematografica romana nata nel 1977 che sperimentò – formula innovativa per l’epoca –  la proiezione consecutiva di film. La serata inizia con il film muto Metropolis di Fritz Lang, sonorizzato con la musica dal vivo del duo d’eccezione Rita Marcotulli e Danilo Rea.

Come annunciato a partire da questa nuova edizione Villa Ada Roma Incontra il Mondo si trasforma in un “ecosistema” sostenibile, riducendo del 30% il suo impatto ambientale rispetto al 2019.

Grazie alla collaborazione con Amico Bicchiere, i bicchieri delle aree bar saranno tutti riutilizzabili eliminando quelli in plastica monouso, inoltre l’installazione di Case dell’Acqua nell’area eventi con la società Ecozona Iberian – un impianto collegato alla rete idrica locale –garantisce acqua per tutti senza l’utilizzo di bottigliette di plastica. Con la Onlus Plastic Free Odv sono state poi realizzate borracce termiche per tutti gli artisti e lo staff del festival.

Saranno inoltre predisposte isole ecologiche per lo smaltimento corretto dei rifiuti e sarà privilegiata una modalità di trasporto sostenibile garantendo un’area di bike parking all’ingresso del festival. Per ridurre le emissioni di CO2 sono stati scelti fornitori regionali, prodotti alimentari a KM zero e collaborazioni del commercio equo e solidale, come la sartoria sociale romana Coloriage, e la falegnameria sociale K_Alma, attiva nel recupero e riutilizzo di materiali di scarto e nell’incentivare l’imprenditorialità di soggetti in difficoltà lavorativa.

Tutti gli eventi si svolgeranno in linea con le disposizioni governative per garantire la massima sicurezza secondo le norme di contrasto al Covid.  Durante le performance nel Main stage i posti saranno seduti (non numerati) e distanziati in base ai nuclei di promiscuità.

Dalle ore 18 apertura Area Free

Dalle ore 19 apertura botteghino e dalle ore 20 apertura porte Main Stage

Dalle ore 21.30 circa a 00.00 concerti nel Main Stage (area a pagamento)

Chiusura della Villa prevista alle ore 02.00

Biglietti: https://dice.fm/venue/villa-ada-l2yp

Per gli eventi a ingresso gratuito è necessario prenotarsi su dice.fm

Sito web: https://www.villaada.org/

Facebook: https://www.facebook.com/VillaAda.Fest/

Instagram: https://www.instagram.com/villaadafest/

Mail: info@villaada.org

Autore dell'articolo: Elena Dal Forno

Elena è giornalista dal 1994 e vegana dal 2011. Si occupa di vita in generale, cinema, arte, tennis, cucina vegana. Quando non è al cinema è in viaggio. Spesso la cosa coincide.