Luca Guadagnino porta a Venezia la storia di Salvatore Ferragamo

Salvatore, shoemaker of dreams è il titolo del docufilm diretto dal regista che ha già firmato l'acclamato Chiamami con il tuo nome. La pellicola sarà presentata fuori concorso alla 77ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, in scena dal 2 al 12 settembre

Cosa è il genio? Come nasce un sistema, che sia il cinema o la moda? E l’ossessione furiosa di una ricerca costante di idee e creazione come si sposa con la tradizione e i valori della famiglia? Per il regista di Call me by your name, Luca Guadagnino, Salvatore Ferragamo (1898-1960), protagonista e testimone del XX secolo, è la risposta a queste domande”.

Il film Salvatore- Shoemaker of Dreams, è fuori concorso alla 77esima edizione della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia. L’appassionante storia umana, artistica e imprenditoriale dello stilista, dall’infanzia a Bonito, dove ha realizzato le sue prime scarpe, al viaggio in America in cerca di fortuna, dalle esperienze a Hollywood al ritorno in Italia, dal rischio del fallimento alla rinascita nel suo laboratorio di Firenze fino alla definitiva consacrazione.

Carattere, istinto, genio, curiosità e straordinaria intuizione: Salvatore – Shoemaker of Dreams mostra il mistero e il fascino di una figura complessa, un’icona della moda italiana e mondiale che non ha mai perso di vista l’importanza dei legami famigliari.

Il progetto è nato nel 2017 quando Guadagnanino ha avuto l’occasione di leggere una autobiografia di Ferragamo per poi rivolgersi alla famiglia per chiedere l’accesso agli archivi.  Il docufilm, con la voce narrante di Michael Stuhlbarg, si avvale di immagini inedite e testimonianze che vedono protagonisti, accanto ai membri della famiglia Ferragamo, il regista Martin Scorsese, la costumista Deborah Nadoolman Landis, e numerosi studiosi, docenti, stilisti, giornalisti, critici di moda e cinematografici.

Autore dell'articolo: Redazione