Guida a Terred’Olio 2020: tutto il meglio dell’extravergine made in Italy

Le aziende premiate a distanza nel corso della presentazione online condotta da Fausto Borella dalla sede dell'Accademia Maestrod'Olio
Sarebbe dovuta andare in scena nel corso di Maestrod’Olio in Florence, manifestazione già in programma nel capoluogo toscano dal 14 al 16 marzo 2020 ma, come reso noto, causa drammatica emergenza sanitaria in corso nel Paese, posticipata al 2021. Per questo motivo la presentazione della guida Terred’Olio 2020 è avvenuta online, condotta da Fausto Borella dalla sede di Lucca dell’Accademia Maestrod’Olio e con le aziende ovviamente spettatrici interessate, ognuna presso il proprio domicilio, in ottemperanza alle attuali regole vigenti.
Terred’Olio 2020, ottava edizione della guida, raccoglie il meglio del panorama olivicolo nazionale, con ben 128 aziende presenti e 256 oli selezionati. A ogni realtà sono dedicate due pagine, nelle quali, oltre alla descrizione dell’attività e dei suoi prodotti, viene raccontato il territorio circostante, con consigli sui luoghi da visitare e sugli acquisti a tema enogastronomico da fare. Inoltre, una simpatica ricetta del posto, suggerita dai produttori e da rifare a casa, in cui è ovviamente protagonista assoluto l’extravergine.
E come ogni guida di settore che si rispetti, non possono mancare i premi: le 26 nuove Corone Maestrod’Olio. Gli ambiti riconoscimenti sono stati assegnati quest’anno a 22 produttori che, nel corso dell’ultima campagna olearia, si sono particolarmente distinti per la qualità dei loro extravergine. Le regioni maggiormente rappresentate sono la Toscana, con 5 aziende premiate, il Lazio, a quota 4, poi Puglia e Umbria, entrambe con 3 riconoscimenti; seguono Sardegna e Calabria (2) e infine Abruzzo, Campania e Sicilia (1).
Quattro inoltre i premi speciali. Due di questi sono delle novità, ovvero quello di Oleologo dell’Anno, assegnato a Luca Mencaglia, e quello di Personaggio dell’Anno, dato a Giuseppe Mazzocolin dell’azienda Fèlsina. L’Enoteca Pinchiorri di Firenze si è invece aggiudicata il Riconoscimento Giancarlo Bini (primo sommelier dell’olio italiano, che ebbe il coraggio di selezionare ben 107 oli nel suo carrello all’interno del ristorante Ombrone a Grosseto). Allo chef Marco Stabile, di un altro ristorante fiorentino, l’Ora d’Aria, è stato infine assegnato il Riconoscimento Sauro Brunicardi (compianto chef lucchese all’avanguardia sul tema olio evo).
“Con grande orgoglio – sottolinea Fausto Borella, presidente dell’Accademia Maestrod’Olio – tengo a evidenziare non solo le aziende premiate, ma tutte quelle che con grande merito sono entrate in questa edizione. Il libro guida Terred’Olio 2020 si pone come punto di riferimento per tutti gli appassionati e gli intenditori, nonché per tutti i neofiti desiderosi di saperne di più sul magnifico mondo dell’extravergine. Anche e soprattutto in questo momento c’è bisogno di sostenere l’olio italiano, artigianale e di qualità. Sono convinto che, finita l’emergenza in corso, speriamo davvero al più presto, scoprire le bellezze e le bontà del nostro Paese sarà per tutti una gioia ancora più grande.”
Di Terred’Olio 2020 è stata fatta una prima tiratura di 7.000 copie, distribuite tra i 500 centri commerciali della Gdo d’Italia, gli aeroporti e la rete autostradale del nostro Paese. Da quest’anno inoltre, grazie all’accordo fatto con Feltrinelli International Bookshop, sarà possibile acquistare la guida, in doppia versione italiano e inglese, anche dal sito www.ibs.it.
È possibile vedere il video di presentazione del libro guida Terred’Olio 2020 e della celebrazione delle Corone Maestrd’Olio sul sito dell’Accademia (www.maestrodolio.it) o sulla pagina facebook.

 

Autore dell'articolo: Monica Straniero