A Torino un 2020 a tutto cinema

Il capuologo piemontese si prepara ad un anno di cinem: dai costumi di Annamode da Cinecittà ad Hollywood' al Museo Nazionale del Cinema fino all'inaugurazione del tour di cine-turismo

Tanti gli appuntamenti in programma a Torino per festeggiare la settima arte che  nel capuologo piemontesto in un tessoto la cui trama si compone di produzione, professionalità, centri sperimentali, festival e formazione. Oltre alla presenza di luoghi iconici come la Mole Antonelliana che da 20 anni ospita il Museo Nazionale del Cinema, unico esempio nel nostro Paese, la città è il set naturale di tante produzioni cinematografiche di grande succeso e sede di importanti festival cinematografici (tra cui Torino Film Festival, Lovers Film Festival, Cinemambiente, Sottodiciotto, Seeyousound, View Conference, Piemonte Movie e il recente Festival della Tecnologia del Politecnico di Torino).

I festeggiamenti hanno preso il via nel mese di gennaio con l’arrivo del nuovo film di Gianni Amelio,  ‘Hammamet’ , mentre Febbraio si aprirà con l’anteprima nazionale del film ‘Si vive una volta sola’, di e con Carlo Verdone. Per l’occasione l’attore sarà in sala al Massaua Cityplex – che organizza la serata – insieme ad alcuni componenti del cast: Anna Foglietta, Max Tortora e Rocco Papaleo. Si tratta del primo di molti appuntamenti che porteranno in città le première di importanti broadcaster nazionali e major internazionali alla presenza di registi e attori di grande notorietà. Le anteprime e le proiezioni speciali sono organizzate da Film Commission Torino Piemonte in sinergia e collaborazione con l’AGIS Piemonte e Valle d’Aosta in rappresentanza degli esercenti cittadini.

E ancora con ‘Cinemaddosso. I costumi di Annamode da Cinecittà ad Hollywood’ , un percorso immersivo e interattivo ospitato alla Mole Antonelliana, racconterà la storia del costume cinematografico attraverso le creazioni della sartoria Annamode, fondata nel 1949 da due sorelle, Anna e Teresa Allegri. In un visionario viaggio espositivo saranno messe in scena le ‘opere’ più rappresentative della sartoria dagli anni della ‘Dolce vita’ ai nostri giorni con costumi realizzati per grandi produzioni internazionali.

Un anno ricco di eventi  organizzati dai tantissimi soggetti coinvolti nella programmazione, tra i principali: a maggio è in programma una giornata dedicata al cinema d’animazione; tra giugno e luglio,coinvolgerà tutte le sale della città e l’allestimento di una grande arena cinematografica nella straordinaria cornice di piazzetta Reale (da fine giugno a fine luglio). Il Museo Nazionale del Cinema e Film Commission Torino Piemonte festeggeranno inoltre i loro 20 anni con aperture straordinarie, allestimenti inediti e grandi ospiti; a novembre, nell’ambito del 38° Torino Film Festival, prenderà il via il 3° Torino Film Industry durante il quale si svolgerà un convegno sul cinema del futuro che sonderà le possibili evoluzioni della settima arte, con la partecipazione di importanti personalità e istituzioni pubbliche e private.

Tutto il programma di Torino Città del Cinema 2020 è consultabile online su www.torinocittadelcinema2020.it. Il sito è in costante e continuo aggiornamento.

Autore dell'articolo: Monica Straniero