Youth Mundus, il primo festival giovane sullo sviluppo sostenibile

Youth Mundus Festival | 14-17 novembre 2019 „il primo youth festival globale incentrato sugli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite

Un festival globale e creato per i giovani incentrato sugli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. E’ lo Youth Mundus, in programma dal 14 al 17 novembre nell’ambito di Videocittà 2019, ideato non per essere una tradizionale esperienza di svago ed intrattenimento, ma per essere una piattaforma e movimento globale di lunga durata, destinato a incoraggiare la gioventù ad unirsi e aumentare la consapevolezza su questioni sociali.

Quest’anno, l’attenzione è rivolta al cambiamento climatico, stile di vita sostenibile, salute mentale, LGBTQ+ e diritti delle donne. Il Festival Youth Mundus è inserito all’interno del programma Videocittà, Il Festival della visione ideato da Francesco Rutelli, con la direzione artistica di Francesco Dobrovich, giunto alla seconda edizione e in programma fino a dicembre a Roma.

YouthMundus non è esclusivamente organizzato per i giovani, ma anche in collaborazione con i giovani, specialmente attraverso l’incredibile partecipazione dei nostri Global Youth Ambassadors, che sono tutti figure di riferimento per la gioventù. Hanno dimostrato leadership senza precedenti, dimostrando che la gioventù non è mai stata così potente e forte come lo è adesso.

YouthMundus unisce le forme d’arte più potenti ed universali: film, musica, mostre d’arte ed installazioni interattive. Include, inoltre, panel di discussione per aumentare la sensibilizzazione, diversi workshop creativi ed attività, che sono tutte destinate ad educare ed inspirare e, allo stesso tempo, richiedono azioni attive verso il raggiungimento di un cambiamento positivo.

YouthMundus è fondato ed organizzato da Ina Petersen e DijanaStupar – le donne leader dietro alla compagnia di media ed intrattenimento, Inner Voice Artists con sede a NYC ed Oslo, Norvegia. Per l’Italia, Youthmundus si avvale della collaborazione di Cristina Spinelli, media and culture strategist di Purpose House, un collettivo di esperti di sostenibilià e professionisti di marketing, brand strategy e analisi di mercato

La line up italiana include  Deborah Iurato, Funk Shuit Project & Davide Shorty, Urban Strangers, Violetta Zironi, Fasma & GG, Rudeejay, Jefeo, Santa Manu e BIRTHH. Altri talenti confermati sono Elisa del Genio da “L’amica Geniale” HBO/RAI e Lukas von Horbetwosky da DRUCK (versione tedesca di SKAM), entrambi giovani attivisti che fanno inoltre parte dei Global Youth Ambassadors del festival.

YouthMundus collabora con quasi 30 importanti organizzazioni da paesi di tutto il mondo e da tutti i continenti. Alcune di questeincludono  Women’s March Global, Amazon Watch, Oceanic Global, Plastic Pollution Coalition, Equality Now, Network of European LGBTIQ+ Families Associations, Foundation for Environmental Education, etc. Altri appuntamenti in evidenza, in aggiunta ai panel di sensibilizzazione con i nostri partner che avverranno ogni giorno del festival, sono lezioni di yoga e workshop, workshop di scrittura creativa, performance di danza e diverse esibizioni di arte.

Grazie a Youth Mundus, sarà possibile vedere il film acclamato dalla critica a Cannes e SXSW, Mickey and The Bear diretto da Annabelle Attanasio con l’attrice Camila Morrone, la cui performance da Oscar le sta dando la nomina come futura Jennifer Lawrence. Il film verrà proiettato domenica 17 novembre alle ore 15:45.  Tra le iniziative anche la marcia per il clima organizzata insieme al partner FridaysForFuture, che avrà luogo venerdì 15 novembre con orario ancora da definire.

In programma anche  un’attività di pulizia di Roma, che avrà luogo venerdì 15 novembre alle ore 15:00 e sabato 16 novembre alle ore 13:00 insieme al partner Foundation for Environmental Education e la Global Youth Ambassador, Lilly Platt.

Autore dell'articolo: Monica Straniero