Karin, il drink di Ilaria Bello, è il ritratto di “Stromboli – Terra di Dio”, di Roberto Rossellini

Il cocktail è un equilibrato mix di sapori in grado di restituire l'incontro/scontro tra il personaggio di Karin e la natura ostile dell'isola di Stromboli

Drink ispirato al film Stromboli – Terra di Dio uno dei capolavori di Rossellini che vede per la prima volta protagonista in un suo film la bellissima Ingrid Bergman. Ambientato nell’isola di Stromboli, racconta la sofferenza di Karin ad adattarsi ad un luogo cosi magnifico e così impervio, e alla vita con un marito-padrone. Karin tenta la fuga, scappando sulla vetta del Vulcano, passando per un sentiero che venne tracciato apposta per girare le scene del film. Si può percorrere ancora oggi, per rivivere la magia di un luogo così speciale e, ad accompagnare il cammino, si possono vedere ai bordi del sentiero le pale piene di fichi d’India che, con il loro colore, ravvivano un paesaggio primordiale.

Un cocktail di ambientazione mediterranea quello ideato da Ilaria Bello, barlady del Talea di Torvaianica, che si fa voce del desiderio di Karin di tentare la fuga. Gli ingredienti incollano la lingua al palato: 6 cl rum di Don Papa, 3,5 cl succo fresco di agrumi – limoni e arance tarocco di Sicilia, 2 cl sciroppo di miele delle colline Siciliane, 3 dash Talea bitter mix n°3 Velluto ai fichi d’India realizzato con Fabbri ‘Aria e velluto’ e Simple ai Fichi d’India.

Il succo, lo sciroppo di miele, il bitter e il rum Don Papa sono miscelati in uno shaker. Dopo aver agitato energicamente. si versa, filtrando, in una coppetta cocktail vintage. Il tocco finale: velluto ai fichi d’india (ottenuto con Fabbri “aria e velluto” e “Simple ai fichi d’india”). Il risultato è un cocktail capace di evocare il fascino di un personaggio fragile ma allo stesso tempo combattivo.

Drink “Karin”

 

Autore dell'articolo: Monica Straniero