Time of my life, il drink proibito di Elena Di Nardo

A 32 anni dall'uscita di Dirty Dancing, arriva il cocktail ispirato ai balli proibiti di Jennifer Gray e Patrick Swayze

“Con questo drink si vuole ricordare l’esplosione del ritmo sensuale e frenetico di “Dirty Dancing”, film che riesce a evocare la freschezza e la giovinezza dell’amore”, spiega Elena Di Nardo, barlady dell’Ego Bar Caffè & Lounge Drink di Villongo. ” Non importa l’età, ogni volta che si vede questo film, ci si sente come un adolescente innamorato per la prima volta. Ho cercato di riprodurre tutte le emozioni che questo film mi trasmette con la ricerca di un gusto unico, mediante l’utilizzo del rum Trois Rivières Cuvée de l’Océan, dal gusto fresco e con sentori di banana e cocco. È un rum che aiuta a lasciarsi andare, come del resto le canzoni del film stesso, che non ti stanchi mai di ascoltare, che ancora fanno ballare intere generazioni”.

Elena Di nardo

Gli ingredienti per un cocktail che vuole coinvolgere chi lo assaggia in musica e balli, ci sono tutti: 25 ml rum Trois Rivières Cuvée de L’Océan, 30 ml estratto di ananas, 10 ml shrub alle mele cotogne, 1 barspoon di maraschino e Top Franciacorta DOCG Brut La Montina.  Versare tutti gli ingredienti, tranne il Brut La Montina, in uno shaker. Shakerare il tutto vigorosamente e versare, filtrando in un flute precedentemente raffreddato. Top di Brut La Montina a completare il drink. Il cocktail ha tutte le carte in regola per ambire a diventare tra i più iconici più iconici della storia della mixology internazionale, esattamente come Patrick Swayze e Jennifer Grey

 

Autore dell'articolo: Monica Straniero