Chiara Ferragni, quando a sposarsi è la principessa del web

Dopo il tour virtuale per mostrare al popolo web il loro super attico a Milano City, i fan aspettano adoranti il matrimonio della coppia più social dello showbiz italiano

Li abbiamo visti darsi il primo bacio, fare il primo bagno insieme, avvolti nelle lenzuola bianche dopo la prima volta, mentre lui le chiedeva di sposarla e lei fingeva di essere sorpresa, mentre lei era in sala parto e a seguire ogni istante del figlio Leone, dal primo vagito all’ultimo cambio di pannolino. Dopo il primo matrimonio dite che abbiamo chiuso per il 2018 co’ sti due? Ma neanche per sogno, mancano il secondo figlio, la prima crisi e poi i rumors del primo tradimento, un’ adozione riparatrice e l’inevitabile crollo, la conseguente sparizione dal pianeta di Fedez e il prossimo amore di Chiara Ferragni in streaming mondiale. Non è certo un augurio, ma una triste possibilità considerato l’andamento più comune delle ultime due decadi dell’amore. Dinamiche che viviamo ogni giorno, che condividiamo negli sfoghi con gli amici, comuni mortali, e che smaltiamo durante faticose giornate di lavoro.

Una vita spettacolare o uno spettacolo della vita? C’è poco da chiedersi quanto tutto questo sia reale e quanto frutto del più spontaneo Truman show, quel che è certo è che Chiara Ferragni è il vero genio degli ultimi anni. Perché tenere per sé tanta bellezza e tanta intelligenza imprenditoriale? Ed ecco che il 1 settembre convolerà a nozze civili nella ragione di origine della sua altrettanto bellissima madre in diretta streaming. Il giorno più bello, così lo chiamano alcune spose che per una volta nella vita indossano abiti  comprati a rate da genitori che pur di accontentarle si fanno i debiti, per fare delle foto che riproporranno per i 7 anni successivi sui social, per avere una foto incorniciata sul mobile Ikea da riguardare con sospiri asmatici quando quel giorno sarà lontano mentre raccolgono calzini per casa. Ma respect, ognuno si permette ciò che può e la signorina Ferragni, chapeau, ci ha saputo davvero fare. Lui, Federico, sembra in balia di un gioco più enorme di lui, ha appeso un cappello (così si dice) di cui mi chiedo se conosca la portata. Famoso come marito della più conosciuta imprenditrice italiana nel mondo, si difende cantando canzoni discutibili e riempiendo di tatuaggi ogni centimetro rimasto disponibile della sua pelle e prestandosi ad essere fotografato in qualsiasi ora del giorno e della notte. Non è soltanto dalla differenza d’età che si riconosce un toyboy, vuoi mettere la soddisfazione di sposare un fortunato vincitore di un patrimonio economico e di visibilità che fa esattamente tutto quanto gli chiedi di fare?

Agli sposi, il più sincero augurio di buon lavoro e a noi, insaziabili spioni delle vite degli altri che reputiamo più fortunate delle nostre, buona scorpacciata anche di questo evento intimo, sobrio e discreto della vita di due ragazzi che ce l’hanno fatta.

Ps. Nei commenti per favore il titolo della canzone di Fedez che ricordate, ne basta una.

Autore dell'articolo: Redazione