Sguardi Altrove Film Festival” 2023

Al via, con la preapertura il 9 marzo, Sguardi Altrove Film Festival, la manifestazione dedicata alla promozione del cinema a regia femminile, giunta alla sua 30ª edizione, che si terrà a Milano dal 10 al 18 marzo. Parteciperanno al festival oltre 75 titoli, suddivisi in 9 sezioni di cui tre competitive, due internazionali e una […]

Al via, con la preapertura il 9 marzo, Sguardi Altrove Film Festival, la manifestazione dedicata alla promozione del cinema a regia femminile, giunta alla sua 30ª edizione, che si terrà a Milano dal 10 al 18 marzo.

Parteciperanno al festival oltre 75 titoli, suddivisi in 9 sezioni di cui tre competitive, due internazionali e una dedicata al cinema italiano indipendente. Tra le tante proiezioni ci sarà Roberta Torre a presentare il suo Le Favolose, Michela Andreozzi con Una gran voglia di vivere, insieme a Fabio Volo, protagonista del film e autore del libro da cui è tratto e Isabella Ragonese con la sua opera prima Rosa. Il canto delle Sirene.

Direttrice Artistica di Sguardi Altrove è Patrizia Rappazzo, madrina di questa edizione sarà l’attrice e regista Donatella Finocchiaro. Calcheranno il palco del festival anche Rocio Munoz Morales, che in veste di scrittrice presenterà il suo romanzo “Dove nasce il sole”, la regista e montatrice Esmeralda Calabria, e la regista austrica Marie Kreutzer, protagonista di un omaggio alla sua cinematografia.  La locandina di quest’anno, è uno scatto dal titolo Materic Water #2 della fotografa Bruna Rotunno, già ospite al festival nel 2010 per la mostra coprodotta con Triennale di Milano dal titolo Shangai 24 hours.La 30ª edizione di Sguardi Altrove Film Festival verterà sui temi della sostenibilità ambientale, diritti umani, inclusion e diversity. Riflessioni sulle emergenze climatiche e umanitarie attuali portano a due focus centrali della manifestazione, l’acqua, con la sua mancanza e il contrasto tra siccità prolungate e frequenti inondazioni, con la retrospettiva Immersioni e un panel dedicato, in collaborazione con Statale di Milano. Poi la Rivoluzione delle donne iraniane, con un omaggio alla regista Firouzeh Khosrovani, arrestata a maggio e in attesa di condanna, con la collaborazione della Commissione Pari Opportunità del comune di Milano e dell’ufficio di rappresentanza a Milano del Parlamento Europeo.

Sguardi Altrove Film Festival, la manifestazione dedicata alla promozione del cinema a regia femminile e insieme alla riflessione sui temi della contemporaneità – in particolare legati al mondo e alla creatività artistica delle donne – torna nel 2023 con la 30a edizione. A Milano, dal 10 al 18 marzo un ricco programma di incontri, masterclass, performance e proiezioni. Madrina di questa edizione l’attrice e regista Donatella Finocchiaro a cui verrà consegnato il Premio alla carriera.

Più di 60 titoli suddivisi in 9 sezioni di cui tre competitivedue internazionali, Nuovi Sguardi e Sguardi (S)confinati, dedicati rispettivamente ai lungometraggi e ai cortometraggi. #FrameItalia, invece riguarda il cinema italiano indipendente. In cartellone nella otto giorni del festival anche retrospettive e omaggi, come quello al cinema spagnolo contemporaneo, in collaborazione con il festival Cine por Mujeres di Madrid. .

Ospite d’onore della manifestazione, tra gli altri, la regista Roberta Torre che incontrerà il pubblico insieme alla direttrice artistica di Sguardi Altrove, Patrizia Rappazzo. Tra le partecipazioni annunciate quella dell’attrice Rocío Muñoz Morales, della regista e montatrice Esmeralda Calabria, di Michela Andreozzi che a Milano presenterà il suo ultimo film, Una gran voglia di vivere. La regista austrica Marie Kreutzer riceverà un omaggio alla carriera.

Tra i temi della 30ª edizione di Sguardi Altrove Film Festival la sostenibilità ambientale, i diritti umani, inclusion e diversity con un focus dedicato all’Acqua, uno dei beni più preziosi dell’umanità, che per via dei cambiamenti climatici dà vita a prolungate siccità o disastrose inondazioni. Sempre sul tema acqua la retrospettiva Immersioni e un panel dedicato in collaborazione con Statale di Milano. Il secondo argomento centrale sarà la Rivoluzione delle donne in Iran che comprende un omaggio alla regista Firouzeh Khosrovani, arrestata dal regime e dopo qualche giorno rilasciata, ma con procedimento ancora aperto. Prioritario in questa edizione, come da indicazioni della Comunità Europea, sarà ancora una volta il coinvolgimento dei giovani, attraverso progetti dedicati in collaborazione con il Giffoni Film Festival, scuole, università, istituti di formazione professionale, associazioni e organizzazioni.

Infine, come da tradizione, il Festival pone una particolare attenzione all’orientamento alle professionalità e alle imprese al femminile nel settore audiovisivo, organizzando giornate di formazione ad hoc in collaborazione con le Università Iulm e Cattolica.

Sostenuto da Regione Lombardia, Provincia e Comune di Milano, dal Ministero della Cultura, dalla Fondazione Cariplo e dal Comune di Rho, con il patrocinio del Parlamento Europeo, del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e del Dipartimento per  le Pari Opportunità, Sguardi Altrove Film Festival è un ente accreditato per la Formazione dal Ministero dell’istruzione, è socio fondatore di Milano Film Network, di cui è responsabile del settore Formazione, e socio di AFIC, Associazione Festival Cinematografici Italiani. L’evento si svolge in media partnership con Rai Culturae Rai Movie.

Per tutte le informazioni: Sito di Sguardi Altrove Film Festival 

Autore dell'articolo: Monica Straniero