Grandi concerti a Rock in Roma dal 5 al 9 luglio

Una settimana di fuoco per la musica italiana ed internazionale che si chiuderà con il concerto dei Maneskin al Circo Massimo il 9 luglio

Grande attesa a Rock in Roma 2022 per i The Chemical Brothers: il duo inglese che ha scritto la storia della musica elettronica moderna sarà in concerto venerdì 8 luglio all’Ippodromo delle Capannelle. Da oltre vent’anni i The Chemical Brothers ridefiniscono il concetto di musica elettronica dal vivo. Fino ad oggi, la proposta dello show si è evoluta fino a diventare una vera e propria esperienza uditiva e visiva, tanto che The Chemical Brothers sono diventati gli headliner più richiesti in tutti i festival del mondo.

Si parte lunedì 5 luglio con Madame, l’artista simbolo della Generazione Z, tra le voci più originali della canzone italiana. Il “Madame in Tour e’ l’occasione per l’artista rivelazione del 2021 di presentare le canzoni che hanno segnato il suo esordio discografico “MADAME”, album certificato Doppio Disco di PLATINO.

Sul palco di Rock in Roma anche Ariete, cantautrice da milioni di stream e voce di una generazione, live il 6 luglio 2022 sempre all’Ippodromo delle Capannelle; la data estiva è la riprogrammazione delle date inizialmente previste per il 27 e 28 marzo all’Atlantico Live. Giovanissima  ha appena debuttato con il tanto atteso album “Specchio” (Bomba Dischi) arrivato dopo il grande successo degli EP “Spazio” e “18 anni” e dopo il singolo “L’Ultima Notte” (certificato platino Fimi/Gfk), colonna sonora dell’estate 2021. L’album, a una settimana dall’uscita, ha già registrato 1 milione di ascolti nelle prime 24 ore. Questi numeri si aggiungono ai 150 milioni di streaming che Ariete ha registrato sulle piattaforme streaming dal suo debutto nella musica nel 2020.

Il nuovo singolo “Castelli di Lenzuola” che è uscito insieme al nuovo album “Specchio”, da ieri è accompagnato anche dal video ufficiale prodotto da Illmatic FIlm Group con la regia di Simone Peluso. Nella traccia, la cantautrice racconta e canta al meglio il passaggio dall’adolescenza all’età adulta e nel videoclip viene raffigurata affiancata da due bambini, simbolo di purezza e innocenza, che giocano senza preoccupazioni.

Rock raffinato da vibrazioni di elettronica e spiazzante space rock, i God is an Astronaut hanno ammaliato le folle di tutto il mondo con le loro performance fiere e trascinanti con enfasi stupefacente sull’aspetto visivo. Con l’arrivo di vocal evanescenti e suggestivi, meravigliosi spettacoli di luce e retrogusti pressanti e atmosferici, i God is an Astronaut si confermano come uno dei gruppi più impressionanti del momento.  THIS WILL DESTROY YOU che  stravolgono il panorama internazionale con cambi dinamici, chitarre spaziali e atmosfere strumentali impossibili da descrivere, nate da un incontro mozzafiato fra shoegaze, ambient e doom metal. Cupi, imprevedibili e in continua evoluzione, riscalderanno l’atmosfera prima del concerto di God is an Astronaut.

Una settimana di fuoco per la musica italiana ed internazionale che si chiuderà il concerto dei Maneskin al Circo Massimo il 9 luglio

 

Autore dell'articolo: Monica Straniero