Lightyear, la vera storia di Buzz è il film più bello della Pixar

La pellicola racconta della storia della pellicola da cui sono tratti i celebri giocattoli di Buzz Lightyear visti nella serie di Toy Story

I fan del franchise di Toy Story potrebbero essere un po’ sorpresi dal nuovo film della Pixar, Lightyear. Questo film non è affatto un film di Toy Story, ma un film su Buzz Lightyear. Come racconta bene il trailer, e confermato dal regista e sceneggiatore Angus MacFarlane, i giocattoli di Andy non provengono da questo film. Questo film esiste come live-action nel mondo di Toy Story.

Uscirà questa settimana, più precisamente il 15 giugno, Lightyear, il nuovo film Pixar. Con la regia di Angus MacLane, già regista di Alla ricerca di Dory,Guardando Lightyear, è abbastanza chiaro, per molte ragioni, che questo è un Buzz Lightyear diverso. Questo è l’uomo, non il giocattolo. Nel film  Buzz commette un errore a causa del quale  lui e un’intera squadra di Space Rangers e scienziati rimangono bloccati su un pianeta alieno ostile. Non gli resta che trovare un modo per sistemare le cose. Anche se ciò significa rinunciare ad anni della sua vita per farlo. Diventa un uomo ossessionato, bloccato nel passato. Si rifiuta di vivere nel presente. È visivamente magnifico e si concentra su temi più oscuri e più maturi rispetto ai film di Toy Story. Esplora il sentiero oscuro che puoi percorrere quando ti rifiuti di perdonare te stesso, anche se gli altri lo hanno già fatto.  Vuole insegnare allo spettatore ad affrontare le proprie paure e a godersi la vita, indipendentemente dagli ostacoli che si trovano sul suo percorso dagli errori che hanno commesso.

Il viaggio nello spazio colorato, il terreno inquietante del pianeta e i dettagli come i riflessi sul vetro dei caschi spaziali sono una gioia per gli occhi. Un omaggio ai film di fantascienza del passato, da Star Wars , Aliens, Interstellar fino a  2001: Odissea nello spazio. A creare l’evento cinematografico dell’anno anche il lavoro dei doppiatori del film. In particolare Alberto Malanchino, la voce di Buzz, afferma di aver apprezzato la scelta di un personaggio meno macho e alfa rispetto al personaggio di Toy Story che si sposa anche bene con le altre tematiche principali. Ad affiancarlo, Esther Elisha (Alisha) e Ludovico Tersigni (Sox) per il film più bello della Pixar .

 

Autore dell'articolo: Monica Straniero