Ecco i sette finalisti del Premio Strega

Per la prima volta nella storia del Premio Strega sarà una finale con sette libri quella dell'edizione 2022 che vede al primo posto con 244 voti Mario Desiati con il suo 'Spatriati' (Einaudi).
In diretta streaming dal Teatro Romano di Benevento è stato annunciato su RaiPlay il risultato della prima votazione del Premio Strega 2022, promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e da Liquore Strega con il contributo della Camera di Commercio di Roma e in collaborazione con BPER Banca, Media Partner Rai, sponsor tecnico IBS.it.

La conduzione della serata è stata affidata a Stefano Coletta, che ha intervistato i candidati al Premio mentre sul palco avveniva in diretta lo spoglio dei voti, al termine del quale Emanuele Trevi, presidente di seggio e vincitore dell’ultima edizione, ha proclamato i finalisti.

Hanno espresso la propria preferenza 593 tra voti singoli e voti collettivi, su 660 aventi diritto: a quelli dei 400 Amici della domenica si aggiungono 220 voti espressi da studiosi, traduttori e intellettuali italiani e stranieri selezionati da oltre 30 Istituti italiani di cultura all’estero20 lettoriforti e 20 voti collettivi espressi da scuole, università e gruppi di lettura, tra cui i circoli costituiti presso le Biblioteche di Roma.

Accedono alla finale del Premio sette libri anziché cinque, due ex aequo al quinto posto, mentre il settimo in virtù dell’art. 7 del regolamento di votazione, che recita: Se nella graduatoria dei primi cinque non è compreso almeno un libro pubblicato da un editore medio-piccolo (così definito secondo la classificazione delle associazioni di categoria e le conseguenti valutazioni del comitato direttivo), accede alla seconda votazione il libro (o in caso di ex aequo i libri) con il punteggio maggiore, dando luogo a una finale a sei (o più) candidati.

Il totale dei voti espressi ha quindi determinato i seguenti finalisti alla LXXVI edizione

  • Mario DesiatiSpatriati (Einaudi) con 244 voti
  • Claudio PiersantiQuel maledetto Vronskij (Rizzoli) con 178 voti
  • Marco AmerighiRandagi (Bollati Boringhieri) con 175 voti
  • Veronica RaimoNiente di vero (Einaudi) con 169 voti
  • Fabio BacàNova (Adelphi) con 168 voti
  • Alessandra CaratiE poi saremo salvi (Mondadori) con 168 voti
  • Veronica Galletta, Nina sull’argine, (minimum fax) con 103 voti

Questi i voti ottenuti dagli altri libri in gara: Alessandro BertanteMordi e fuggi (Baldini+Castoldi) 159 voti, Jana KaršaiováDivorzio di velluto (Feltrinelli) 124 voti, Daniela Ranieri, Stradario aggiornato di tutti i miei baci (Ponte alle Grazie) 122 voti, Davide OrecchioStoria aperta (Bompiani) 112 voti, Marino Magliani, Il cannocchiale del tenente Dumont (L’Orma) 57 voti.

A giugno gli autori candidati e finalisti alla LXXVI edizione del Premio Strega saranno ospiti di festival e manifestazioni culturali in tutta Italia. L’elezione del vincitore si svolgerà giovedì 7 luglio al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia a Roma e sarà trasmesso in diretta televisiva da Rai Tre, per la conduzione di Geppi Cucciari.

 

Autore dell'articolo: Monica Straniero