7 donne e un mistero, un noir tutto al femminile

Nel film di Alessandro Genovesi sette donne si trovano costrette ad affrontare e rivelare l’un l’altra segreti e sotterfugi per cercare di risolvere un mistero che in qualche modo le riguarda tutte.

7 donne e un mistero di Alessandro Genovedi offre allo spettatore 90 minuti di divertimento Le sette donne del titolo sono Margherita Buy, Diana Del Bufalo, Sabrina Impacciatore, Benedetta Porcaroli, Micaela Ramazzotti, Luisa Ranieri e con Ornella Vanoni. 

Questi personaggi sono intrappolati insieme in una casa durante una tempesta di neve con un cadaverenonché marito e padre. Un variopinto gruppo di donne che, dopo essersi riunite nella villa di famiglia per celebrare insieme la vigilia di Natale, si trovano costrette ad affrontare e rivelare l’un l’altra segreti e sotterfugi per cercare di risolvere un mistero che in qualche modo le riguarda tutte. Sono infatti tutte sospettate, chi sarà l’assassina?

La più giovane interpretata da Benedetta Porcaroli inizia a comportarsi come Hercule Poirot per scovare indizi e inchiodare l’assassina alle sue responsabilità. Oltre a rendere omaggio e parodiare Agatha Christie, il regista ricrea  l’aspetto e l’atmosfera di un film in Technicolor degli anni ’50 o ’60, completo di colori vivaci costumi, scenografie vecchio stile e una colonna sonora melodrammatica. Se a questo si aggiungono dialoghi spiritosi e piccanti.

Genovese ha superato ogni aspettativa. Il film , nelle sale dal 25 dicembre ha la vita e l’energia di una commedia maniacale, lo spirito di noir e il cuore di un mistero. In vero stile Agatha Christie, il film si crogiola negli omaggi ai melodrammi di Hollywood, mette in scena la teatralità di tutti , il momento in cui la Buy colpisce in testa la Vanoni rimane tra i momenti clou del film

Autore dell'articolo: Monica Straniero