Vinoforum festeggia i suoi 18 anni, fino a domenica al Parco Tor di Quinto

Nei 12.000 mq trovano spazio oltre 600 cantine e un parterre di 2500 etichette. Con ben tre Consorzi presenti (Friuli DOC, Prosecco DOC, Roma DOC e Consorzio di tutela del Cesanese del Piglio) e realtà istituzionali come Unaprol-Consorzio Olivicolo Italiano, Le Donne del Vino del Lazio e La Strada del Vino di Latina.

Torna più forte che mai Vinòforum – Lo Spazio del Gusto, che quest’anno festeggia il suo 18esimo compleanno con un’edizione speciale, in programma da venerdì 10 a domenica 19 settembre presso il Parco Tor di Quinto (Via Fornaci di Tor di Quinto). Oltre 12.000 metri quadri di spazi verdi che per dieci giorni chiameranno a raccolta centinaia di cantine vitivinicole italiane e internazionali, chef stellati, ristoranti, enoteche e realtà del comparto gastronomico, per una vera e propria maratona di gusto, quest’anno ancora più ricca di novità e di significato.
É il più grande evento del settore enogastronomico a Roma, il primo del Centro-Sud Italia e il secondo su scala nazionale. Rappresenta una vetrina strategica per operatori e aziende, ma soprattutto si conferma un appuntamento irrinunciabile per il grande pubblico di appassionati, tanto da registrare la media di oltre 40mila visitatori ogni anno.

L’edizione 2021, infatti, rappresenta non solo un traguardo storico per una manifestazione che da 18 anni valorizza l’agroalimentare di qualità, ma anche una tappa strategica per consolidare la vera ripartenza del settore.

“Vino, grande cucina ed eccellenze – spiega Emiliano De Venuti, CEO di Vinòforum saranno gli asset su cui si muoverà, come da tradizione, la nostra manifestazione, da sempre orientata alla promozione della cultura agroalimentare italiana. Confermata anche la formula squisitamente incentrata su business, intrattenimento e formazione, con un occhio attento alle più scrupolose misure anti-Covid per garantire a espositori e visitatori una dieci giorni all’insegna della sicurezza. Ma non mancheranno nuove proposte in calendario, new entry tra gli espositori e novità sul fronte dell’offerta per il pubblico, tra prodotti e incontri/degustazioni.

 

“Una delle principali novità di questa edizione riguarderà la parte relativa alla cucina d’autore, per la prima volta curata interamente dalla redazione di Food&Wine Italia, prestigiosa testata giornalistica di settore (edizione italiana dello storico magazine nato negli Stati Uniti nel 1978) che condivide con Vinòforum la passione e l’attenzione per l’eccellenza. Sarà dunque Food&Wine Italia a selezionare i 30 chef provenienti da Roma e dal Lazio che a rotazione – secondo il calendario delle serate – si trasferiranno nelle cucine a vista dei Temporary Restaurant, proponendo ognuno un menù di tre piatti, di cui uno improntato all’idea di “ripartenza sostenibile”.

 

Quest’anno per la prima volta un ristorante vegano si affiancherà a ristoranti gourmet e porterà la propria cucina innovativa da far assaggiare anche ai più scettici, il 16 e il 17 settembre infatti sarà il Romeow Cat Bistrot a sorprendere e deliziare i clienti della serata.
Domenica 12 e lunedì 13 accenderanno i fornelli: Enrico Camponeschi di Acquasanta, Giovanni D’Ecclesiis de Il Vistamare, Thomas Moi di Moi Ristorante, Paolo Camponeschi di Menabò, Pietro Adragna di Primo Osteria e Pierluigi Gallo di Achilli al Parlamento.

Martedì 14 e mercoledì 15 arriveranno: Federico Delmonte di Acciuga, David D’Angeli di Fratelli Mori, Daniele Roppo de Il Marchese, Dino De Bellis di Villa Paganini, Maria Luisa Zaia de l’Oste della Bon’Ora e Federico Iavicoli di Fuorinorma.

Giovedì 16 e venerdì 17 sarà il turno di: Ciro Scamardella di Pipero, Edoardo Fraioli di Maritozzo Rosso, Villarico Nesencio Jun di Romeow Cat Bistrot, Mario Boni di Da Francesco, i fritti di Fry Hard e Marco Martini del Marco Martini Restaurant.

Le ultime due giornate di evento, sabato 18 e domenica 19, saranno affidate alle mani di: Micaela Giambanco di Mikachan, Andrea Pasqualucci del Moma, Emanuele Paoloni di Aqualunae, Ciro Alberto Cucciniello di Carter Oblio, Andrea Massari di Baby Bao e Ruqaia Agha di Hummustown.

Ma non è tutto. Food&Wine Italia si occuperà anche di selezionare i nove grandi chef, in questo caso provenienti da tutta Italia, protagonisti delle esclusive The Night Dinner. Nove cene, una per ogni serata di Vinòforum, con posti limitati e disponibili solo su prenotazione, durante le quali sarà possibile vivere un’esperienza indimenticabile. Gli incontri non saranno infatti solo un’occasione per degustare ottimi piatti, ma anche per approfondire e ragionare su un tema molto attuale: quello del cambiamento. Per dimostrare quanto la cucina sia sensibile a tutto quello che accade oltre i confini del ristorante.

Un approccio coerente con la linea editoriale del magazine che ispira anche i Food&Wine Italia Awards, iniziativa giunta alla seconda edizione che intende celebrare il talento, la creatività, l’innovazione e la responsabilità sociale nell’enogastronomia italiana, premiando professionisti under 35 e realtà all’avanguardia del settore. E proprio Vinòforum ospiterà la cerimonia di premiazione: una serata conviviale, in programma lunedì 13 settembre, che sarà anche un’occasione di incontro e confronto.

Altro elemento del tutto nuovo all’interno di Vinòforum sarà il format “Roma Caffè Festival”, un palcoscenico su cui il prodotto caffè, protagonista negli ultimi anni di una vera e propria rivoluzione culturale, avrà massima visibilità attraverso corsi, laboratori e degustazioni. A firmarne tutti i contenuti e a selezionare ogni azienda espositrice sarà Francesco Sanapo, uno dei massimi conoscitori italiani e internazionali della materia, con l’aiuto e l’assistenza di Antonella Cutrona. Riflettori puntati sul mondo dello specialty coffee, con incontri con i produttori, focus sull’arte della tostatura e sulle preparazioni finali, workshop dedicati a professionisti e amanti del caffè.

Altra new entry è “Mix&Spirits Hospitality“, una Lounge dedicata al mondo della miscelazione e degli spirits e alla loro evoluzione che, negli ultimi anni, sta vivendo una sorta di Rinascimento. Una lounge che risponde all’esigenza di confrontarsi e trovare lo spazio per comunicare e proporre innovazione. Ecco il perché di Mix&Spirits, uno spazio che consentirà l’accesso esclusivamente a buyer e stampa e che vedrà protagoniste le migliori aziende e le label più ricercate inserite all’interno della cocktail list firmata da un maestro della mixology come Massimo D’Addezio in collaborazione con A.I.B.E.S.

“Studiare e dare spazio a nuovi trend – conclude De Venutiè da sempre uno dei punti di forza di Vinòforum. Dopo 18 intense edizioni e una lunga e collaudata esperienza come organizzatori di eventi, siamo consapevoli di entrare in una fase più matura, soprattutto quest’anno che auspichiamo possa essere un momento di vero riscatto e ripresa per il settore”.

 

VINÒFORUM 2021

DATE: 10-19 settembre 2021

LOCATION: Parco Tor di Quinto – Via Fornaci di Tor di Quinto, 10 Roma

ORARI: dom- giov 19 – 24 / ven – sab 19 – 01

Biglietto di ingresso comprensivo di calice e carnet da 10 degustazioni di vino.

Per info e prenotazioni www.vinoforum.it

Autore dell'articolo: Elena Dal Forno

Elena è giornalista dal 1994 e vegana dal 2011. Si occupa di vita in generale, cinema, arte, tennis, cucina vegana. Quando non è al cinema è in viaggio. Spesso la cosa coincide.