A Roma due tappe (gratuite) del Longines Tour Global Champions

L’equitazione protagonista al Circo Massimo per due fine settimana da non perdere

Finalmente dopo la pandemia, settembre ripropone la grande equitazione a Roma. Protagonista è il Longines Global Champions Tour che, per questa sesta edizione, ha cambiato sede e, dal seppur suggestivo prato dello Stadio dei marmi, approda sul palcoscenico del Circo Massimo per una edizione che vuole essere davvero di grande effetto.

Dunque, ci apprestiamo a vivere due fine settimana consecutivi, dal 10 al 12 settembre e dal 16 al 18 settembre, all’insegna dell’equitazione nel più grande stadio della storia antica (come richiama il claim “La storia si ripete”), ancora oggi il più grande mai costruito dall’uomo, che per i prossimi 5 anni diventerà la nuova sede del prestigioso circuito internazionale di salto ostacoli.

Per i profani, parliamo di un evento che rappresenta una sorta di elite di cavalieri e amazzoni, definita “la Formula 1 dell’equitazione’ perché vedrà la partecipazione delle migliori del panorama mondiale e, pertanto, è occasione imperdibile per gustare la magia di cavalli e cavalieri, a maggior ragione in una cornice unica e così nobile.

Inoltre, anche quest’anno l’ingresso al pubblico sarà gratuito e, oltre alle gare, comprenderà un ricco palinsesto di eventi e iniziative che faranno di Roma la Capitale mondiale dell’equitazione almeno per i prossimi due fine settimana.

Due le competizioni regine del Campionato: la gara individuale del Longines Global Champions Tour e la competizione a squadre della Global Champions League. A darsi battaglia in questo primo fine settimana di gare, nel percorso concepito da Uliano Vezzani, oltre 100 atleti (53 tra cavalieri e amazzoni solo per il CSI5*) in rappresentanza di 20 Paesi e 5 Continenti e oltre 200 cavalli, con un montepremi in palio di circa 650mila euro, dei quali 300mila solo per il Gran Premio del Longines Global Champions Tour. Sei saranno gli azzurri a rappresentare il tricolore nel primo dei due weekend, cinque cavalieri e un’amazzone: per il prestigioso CSI5* vedremo scendere in campo il Caporal Maggiore Alberto Zorzi e il Carabiniere Scelto Emanuele Gaudiano, completeranno la comitiva azzurra il Primo Aviere Capo Luca Marziani, Piergiorgio Bucci, Francesco Turturiello e Francesca Ciriesi.

I PROTAGONISTI ATTESI – La Capitale si prepara ad ospitare il gotha del salto ostacoli mondiale, a partire dal britannico Ben Maher (nr. 6 del ranking LGCT), fresco di medaglia d’oro ai Giochi Olimpici di Tokyo che proprio a Roma si è laureato per due volte consecutive campione del circuito nelle edizioni del 2018 e del 2019, e dell’attuale numero uno al mondo, il tedesco Daniel Deusser, vincitore dello scorso anno del LGCT e nr. 26 del ranking. A quattro tappe dal termine, non può mancare l’attuale capolista del circuito, l’australiana Edwina Tops-Alexander (214 punti), inseguita dal francese Olivier Robert. In corsa per il titolo gareggeranno anche lo svedese Peder Fredricson, l’argento a Tokyo 2020 è attualmente quarto in classifica con 189 punti, avanti di una sola lunghezza sullo spagnolo Sergio Alvarez Moya. Tra i big del jumping mondiale spiccano anche altre presenze: dallo statunitense Spencer Smith al tedesco Christian Ahlmann fino all’olandese Bart Bles, e l’azzurro Alberto Zorzi attualmente decimo in classifica.

Conosciuta con l’accostamento calcistico di “Champions League dei Cavalli”, anche la competizione a squadre della Global Champions League promette due capitoli al cardiopalma: con 230 punti guida la vetta la squadra del Valkenswaard United (dove milita anche il nostro Alberto Zorzi), seguita a 215 punti dai Paris Panters di Harry Smolders ed Eve Jobs, e dalla squadra degli Shanghai Swans di Max Kuhner e Christian Ahlmann, terzi con 212 punti. Più staccati i London Knights (quarti, 192), i Berlin Eagles (quinti, 182) e i Monaco Aces (sesti, 181.50) insieme ad un nutrito gruppo di inseguitrici per un finale tutto da decidere.

 

OLTRE ALLE GARE TANTE INIZIATIVE IN CALENDARIO – Anche quest’anno saranno tantissime le iniziative riservate per il pubblico di tutte le età, appassionati e famiglie. Per giovani cavalieri e piccoli fan torna la Future Champions, il progetto per vivere da vicino la preparazione in campo prova, incontrare ed assistere a tutte le gare dei migliori binomi del mondo. Per i più piccoli il Baby Horse Village, dove sarà possibile fare il battesimo della sella e delle carrozze, nel villaggio sarà presente anche un Dog Bar. Tra gli appuntamenti serali è grande l’attesa per gli show equestri “Equus” (venerdì 10 settembre alle 21), spettacolo ideato da Umberto Scotti con le esibizioni di grandi artisti internazionali protagonisti con i loro magnifici cavalli, e “Roma – Tra mito, storia e leggenda” (giovedì 16 settembre alle 21) a cura di Alessandro Volpi. Il pubblico del Circo Massimo potrà inoltre godere dello spettacolo del Carosello del San Raffaele Viterbo (venerdì 10 settembre alle 20), del Carosello di Lance dei Lancieri di Montebello che seguirà al Gran Premio di sabato 11 settembre (ore 19), e del tradizionale Carosello dei Carabinieri che chiuderà il primo weekend di gare domenica 12 settembre alle 18:00. Confermato anche l’appuntamento con la finalissima del Gran Premio FIDASC 2021 di Agility Dog (12 settembre dalle 18:30) e le tante le iniziative di integrazione, come il progetto ASI “Io ci sto dentro” che coinvolgerà detenuti in permesso, ex detenuti o detenuti in semilibertà che saranno chiamati a svolgere mansioni di sicurezza ed altre attività di reinserimento lavorative e formative.

 

Alla conferenza hanno presenziato la Sindaca di Roma Virginia Raggi, il Presidente e fondatore del Longines Global Champions Tour e della Global Champions League Jan Tops, il Presidente e Amministratore Delegato di Sport e Salute Vito Cozzoli, il Direttore Sportivo del LGCT Marco Danese, la Coordinatrice italiana del LGCT Eleonora Di Giuseppe, l’Assessore allo Sport, Politiche giovanili e Grandi Eventi cittadini Veronica Tasciotti, Il Presidente della Fise Marco Di Paola, l’amazzone numero uno del ranking LGCT Edwina Tops-Alexander e il cavaliere azzurro Alberto Zorzi.

INGRESSO GRATUITO – Un evento totalmente aperto al pubblico, in sicurezza e nel pieno rispetto dell’attuale quadro normativo anti-Covid: l’accesso gratuito alla manifestazione sarà consentito alle persone munite di Green Pass o tampone PCR negativo effettuato nelle 48h precedenti, che potranno anche assicurarsi il proprio posto in tribuna attraverso un sistema di pre-registrazione online sul sito ufficiale www.gcglobalchampions.com

Alla luce delle restrizioni legate ai protocolli anti-covid che limiteranno al 50% le presenze nell’impianto, tutte le gare delle due tappe del Longines Global Champions Tour di Roma saranno trasmesse in chiaro attraverso la Global Champions Tv, che sarà visibile in Tv sul canale 410 del nuovo digitale terrestre e in streaming online sul sito della piattaforma Premio Live www.premio.live/GCTV  e sul canale YouTube www.premio.live/GCTVyoutube

 

 

Autore dell'articolo: Marco Michelli