Supertramp, il drink selvaggio di Joy Napolitano

Joy Napolitano, bar manager del The Barber Shop Speakeasy di Roma, si è ispirato al film Into the Wild di Sea Penn.Supertramp, l’alter-ego di Chris, l’uomo che è scappato dalla vita quotidiana per cercare il suo IO fuori dal contesto sociale riconosciuto. Libertà, in qualsiasi parte si trovi, purché si rimanga a contatto con la propria […]

Joy Napolitano, bar manager del The Barber Shop Speakeasy di Roma, si è ispirato al film Into the Wild di Sea Penn.Supertramp, l’alter-ego di Chris, l’uomo che è scappato dalla vita quotidiana per cercare il suo IO fuori dal contesto sociale riconosciuto. Libertà, in qualsiasi parte si trovi, purché si rimanga a contatto con la propria anima: questo è lo spirito essenziale del drink omonimo Supertramp, ispirato al film “Into the Wild”. La libertà è scegliere un gin diverso visto come allontanamento dalle masse copiosamente unite nella mediocrità, l’italiano VII Hills Italian Dry Gin, che utilizza botaniche romane e la scelta del riuso di scarti alimentari per mostrare rispetto al mondo che ci circonda, grazie alla salvia non più fresca e ai lime già spremuti. Il tutto miscelato da Joy Napolitano che chiude il long drink con Acqua Perrier. #0waste. Il risultato è Supertramp. Gli ingredienti:  cl VII Hills Italian Dry Gin, 2,5 cl fermentato naturale di salvia e lime, Top di Acqua Perrier. Per il lime fare fermentare per 5 giorni gli agrumi privi del succo e foglie di salvia non fresche dentro un barattolo di vetro con un litro d’acqua e 200 grammi di zucchero. Preparare il drink direttamente nel bicchiere, versando prima il fermentato di salvia e lime a cui si aggiunge il VII Hills Italian Dry Gin, quindi riempire il bicchiere di ghiaccio e finire il drink versando acqua Perrier fino all’orlo e utilizzando una foglia di salvia come guarnizione.

Joy Napolitano bar manager del The Barber Shop Speakeasy di Roma

Autore dell'articolo: Monica Straniero