“X-Men: Dark Phoenix” diventa un drink

Simone Mina del Ch 18 87, il Cocktail bar dello storico ristorante Checchino dal 1887 di Roma,  si è ispirato a Wolverine, uno dei personaggi più iconici dell’universo Marvel, per il suo nuovo drink. Iconico e controverso, un vero antieroe dal carattere tutt’altro che facile, Wolverine viene visto spesso bere whisky o birra e mentre fuma […]

Simone Mina del Ch 18 87, il Cocktail bar dello storico ristorante Checchino dal 1887 di Roma,  si è ispirato a Wolverine, uno dei personaggi più iconici dell’universo Marvel, per il suo nuovo drink. Iconico e controverso, un vero antieroe dal carattere tutt’altro che facile, Wolverine viene visto spesso bere whisky o birra e mentre fuma un sigaro.

L’idea del cocktail é quella di creare un drink fresco ma dal carattere forte e affumicato, reso grazie al whisky torbato scozzese Laphroaig 10 anni, mascherato in un bicchiere di birra e con il Mistrà Caffè, liquore al caffè che nasce dalla prelibata unione del Mistrà con il 35% di purissimo infuso di caffè

Gli ingredienti comrpendono 6 cl whisky Laphroaig 10yo, 1,5 cl Mistrà caffè, 3 cl lime, 3 cl succo di ananas, 3 cl té Lampsang Souchong, 2 cl albume, 1,5 cl orzata. Con la tecnica del shake and double strain, versare tutti gli ingredienti nella metà più piccola di shaker a due pezzi. Colmare di ghiaccio la metà più grande, shakerare energicamente e filtrare due volte con l’ausilio di un colino da ghiaccio e uno a maglia fina in un bicchiere highball colmo di ghiaccio. Infine, guarnire con alcune foglie di tè Lampsang Souchong galleggianti sulla spuma del drink.

Il risultato è un cocktail in grado di evocare storie che sappiano bilanciare azione, umorismo ed eroismo.

Autore dell'articolo: Redazione