ATP FINALS a Torino dal 2021 al 2025, il momento d’oro del tennis italiano

Dal 2021 i migliori 8 giocatori al mondo in singolo e doppio si sfideranno nella città della Mole, da Nadal a Djokovic, tutti i più grandi campioni saranno in Italia.

Con il benestare di due dei più grandi campioni del tennis mondiale, Roger Federer e Rafa Nadal, l’Italia si aggiudica per il quinquennio 2021-2025 le ATP Finals, ovvero l’evento finale del circuito mondiale del tennis, quello che spesso designa anche il numero uno al mondo. Sarà dunque Torino ad ospitare la grande kermesse che vedrà sfidarsi i migliori 8 giocatori al mondo insieme alle migliori 8 coppie di doppio.

“La città è perfetta – dice Rafa – al centro dell’Europa, ideale per il finale di stagione quando nesusno si vuole più ritrasferire oltreoceano, in Italia poi si sta benissimo, amo l’Italia”.
Proprio la capacità di Torino di ospitare già grandi eventi come le Olimpiadi invernali e le garanzie offerte dalla Federtennis, che hanno lavorato alla grande in questi anni, oltre alla posizione strategica, sono stati i fattori determinanti. Torino ha battuto la concorrenza di Londra (dove le finali sono attualmente ospitate dal 2009), Manchester, Tokyo e Singapore.


La sindaca Chiara Appendino è saltata in aria dalla gioia all’annuncio il 24 aprile scorso, ma ovviamente questo è un torneo che riguarda non solo la città della Mole, ma l’Italia intera e tutto il mondo.
Anche Roger Federer ha twittato la sua felicità per Torino, ma vedere lo svizzero in Italia in quella circostanza sembra oggi fantascienza. Roger, che ha già vinto 6 Finals, avrebbe 40 anni, e dovrebbe sempre qualificarsi. Ricordo che Jimmy Connors smise nel 1996, a 43 anni, e a 39 raggiunse una semifinale agli US Open, quindi, uno potrebbe ancora sperare….

A parte Roger vedremo sicuramente i migliori campioni del mondo, insieme ai ragazzini che dietro stanno crescendo alla velocità della luce, da Tsitsipas a Medvedev, da Auger-Aliassime a Shapovalov. E perchè no sperare che il momento di Fabio Fognini si prolunghi ancora un po’.
E’ un momento d’oro questo per il tennis italiano, Fabio Fognini vince il Masters 1000 di Montecarlo sfoderando un tennis stellare, a Milano fino al 2021 si svolgono le finali NEXTGEN – e quindi fra due anni entrambi gli eventi finali più importanti dell’anno saranno in Italia! – e c’è una batteria di ragazzini tricolori che sta facendo scintille a livello juniores e challenger, capitanati da Lorenzo Sonego e Matteo Berrettini già solidi tra i primi 100, abbiamo Jannik Sinner e Lorenzo Musetti che vedremo certamente in tabellone agli internazionali di Roma. Abbiamo 20 giocatori tra i primi 200 ed è forse ora di rimetterne uno tra i primi 10.

Autore dell'articolo: Elena Dal Forno

Elena è giornalista dal 1994. Si occupa di vita in generale, cinema, arte, tennis, cucina vegana. Quando non è al cinema è in viaggio. Spesso la cosa coincide.