Torna Flautissimo, un festival nato a Roma con ambizioni internazionali

Flautissimo esplora i paesaggi dimenticati e negletti della quotidianità, le periferie, i margini, i confini. Giunto alla XX edizione, si conferma un festival a vocazione internazionale per svelare al pubblico una filosofia di indagine della contemporaneità

Ha preso il via il 23 ottobre, al Teatro Vascello di Roma, la ventesima edizione di FLAUTISSIMO, il festival con la direzione artistica di Stefano Cioffi, organizzato dall’Accademia Italiana del Flauto con lo spettacolo in prima assoluta “TOCCARE LE NUVOLE di Philippe Petite . Protagonista è il bravissimo Massimo Popolizio, accompagnato dalle musiche di Javier Girotto.

Nel ricchissimo programma, che si concluderà il 9 dicembre al Palladium, nella sezione “teatro & musica” ricordiamo Roberto Herlitzka (29 ottobre, prima assoluta), Guglielmo Poggi (4 novembre 2018), Fabrizio Bosso & Luciano Biondini (6 novembre 2018), Alessandro Murzi & Massimo Wertmuller (12 novembre nuovo allestimento), Shulamit Ottolenghi con Frank London (Klezmatics) & Shai Bachar (13 novembre 2018 prima assoluta), Rita Marcotulli & Israel Varela (25 novembre), Emma Dante (Palladium 1 e 2 dicembre) Stefano Saletti & Banda Ikona (Teatro del Lido 7 dicembre) e per la sezione “flautistica” alcuni tra i migliori rappresentanti dello strumento al mondo come Jacques Zoon, Sebastian Jacot, Mario Caroli, Julien Beaudiment , Silvia Careddu, Emily Beynon, Karl Heinz Schutz, Matteo Evangelisti, Andrea Manco, Andrea Oliva, Andrea Lieberchnecht, Paolo Taballione  (Palladium 8 e  9 dicembre).

Un “festival diffuso” che con la sua offerta di spettacolo innovativa e multidisciplinare, – concerti (classici, world e jazz), teatro, videoarte, reading – proposta in vari spazi della città come il Teatro Palladium, il Teatro Vascello, il Teatro del Lido e la Biblioteca Vaccheria Nardi, conferma la sua vocazione internazionale. Non solo. Flautissimo vuole essere un vero luogo dell’anima, dove trovare identità perdute e riacquisire un senso di appartenenza al mondo che abitiamo, come spiega il direttore artistico della manifestazione Stefano Cioffi: “una dimensione dello spirito, è una filosofia di indagine della nostra contemporaneità, è una lente che ci avvicina a quello che vediamo ma non riconosciamo. Sì, proprio così, Flautissimo è una pressante riconquista del presente attraverso i codici semantici propri della performance live, che siano musica, teatro, cinema, video art, o meglio ancora… tutto questo insieme”.

Da sempre Flautissimo, esplora i paesaggi dimenticati e negletti della quotidianità, le periferie, i margini, i confini, quei luoghi che hanno perso identità o non l’hanno mai trovata. “Nel 2017 abbiamo scelto il Mare come lente di ingrandimento per raccontare, o evocare e alludere, alla cronaca di queste ultime stagioni, sottolinea Cioffi.  “Nel 2018 lasciamo la cronaca e ragioniamo sul presente e sul futuro attraverso lo sguardo lento di un piccolo cabotaggio per terra, scegliendo la lentezza quale chiave di lettura di un modo e un’attitudine che ci consentano di vivere e guardare un slow motion del nostro territorio. Nella nostra ricognizione lento pede abbiamo incontrato tanti incroci, strade che provenivano da luoghi distanti, diversi, sconosciuti. Mentre sei in cammino sono possibili incontri insospettabili, e quando questi incontri maturano, si approfondiscono, possono nascere accordi e armonie che rendono comprensibili linguaggi lontani e differenti. Da questi incontri nascono collaborazioni e interazioni multiculturali che noi abbiamo caldeggiato e poi stimolato favorendo sinergie multidisciplinari. Abbiamo messo in rete musicisti classici e jazz, attori con videomaker. E abbiamo pensato che “Camminando a vista” potesse essere il miglior sottotitolo per questa edizione”.

Qui di seguito i luoghi del Festival

 

teatro vascello: via giacinto carini, 78, 00152 roma – tel. 06 589 8031 biglietti € 20 / € 15 abbonamento per 6 spettacoli € 60

teatro del lido: via delle sirene, 22, 00121 lido di ostia rm – tel. 06 564 6962 biglietti € 10 / € 8

teatro palladium: piazza b. romano, 8, 00154 roma – tel. 06 5733 2772 biglietti € 18 / € 12

biblioteca vaccheria nardi: via grotta di gregna, 37, 00155 roma – tel. 06 4546 0491 ingresso gratuito

 

 

Autore dell'articolo: Redazione