Alice nella città: il cinema dedicato alle nuove generazioni

Si svolgerà a Roma dal 18 al 28 ottobre 2018, nel quadro della Festa del Cinema, la XVI edizione di Alice nella città, sezione autonoma e parallela. Undici film che partecipano al concorso Young Adult, votati da una giuria composta da 20 ragazzi e ragazze selezionati su tutto il territorio nazionale

Si svolgerà a Roma dal 18 │28 ottobre 2018, nel quadro della Festa del Cinema, la XVI edizione di Alice nella città, sezione autonoma e parallela diretta da Gianluca Giannelli e Fabia Bettini. Oltre 40 film e svariati progetti, premi ed incontri per dieci giornate all’insegna del cinema dedicato alle nuove generazioni.

Per gli ideatori della sezione, Gianluca Giannelli e Fabia Bettini, Alice nella Città si fa portavoce di un cinema che non vuole essere banale intrattenimento, ma parabola contemporanea che contengono i semi della buona notizia e aiuta a rieducare la vista. “In un momento in cui il cinema sta cercando di superare anche solo il sospetto della disparità di genere e su come il mondo non possa essere letto a una sola dimensione, dicono i due organizzatori, ci siamo domandati da cosa dipenda tutto questo apparente investimento di massa sui ragazzi quando il mondo adulto, come mostrano la crisi della famiglia e della scuola, sembra aver perso ogni coordinata, e sembra sempre meno propenso a riconoscere ai ragazzi il diritto di attribuirsi e fare esperienza proprie della loro età”.

Una selezione che come per la passata edizione metterà l’accento sul cinema italiano con proiezioni di film, documentari e cortometraggi di giovani promesse. Tantissimi i talenti del cinema internazionale presenti nei film in selezione da: Timothée Chalamet e Maika Monroe in Hot Summer Nights a Charlie Plummer in Behold My heart; da Tye Sheridan in Friday’s child a Jessica Barden in the New romantic; da Lucas Hedges e Kathryn
Newton in Ben is Back a Lewis MacDougall in The belly of the whale; per concludere con Shira Hass in Broken Mirrors a Jaden Smith in Skate kitchen.

Dopo la preapertura del 7 ottobre con Rowan “Mr Bean” Atkinson ospite nei panni di Johnny English, la rassegna porterà alla visione dei suoi giovani spettatori 11 lungometraggi al concorso Young Adult, 10 in Panorama Internazionale e altrettanti in Panorama Italia, 6 eventi speciali e 3 serie tv.

DILILI in Paris

Fra gli 11 film del concorso Young Adult ci sono due italiani: Fiore gemello di Laura Luchetti, sull’amicizia e l’innocenza perduta di due adolescenti e il documentario Butterfly di Alessandro Cassigoli e Casey Kauffman, ritratto di Irma Testa, classe 1997, prima pugile italiana a disputare un’Olimpiade, i Giochi di Rio 2016. Nella sezione fuori concorso Panorama Italia, si va dal documentario di Fabio Lovino Backliner su Riccardo Senigallia, a Mamma + mamma nel quale Karole di Tommaso racconta il viaggio insieme alla sua compagna verso la maternità; dal thriller psicologico Tutte le mie notti di Manfredi Lucibello con Barbora Bobulova e Alessio Boni alla commedia Ti presento Sofia di Guido Chiesa con Fabio de Luigi e Micaela Ramazzotti, remake del successo argentino Sin hijos; da Bene ma non benissimo di Francesco Mandelli a Nevermind di Eros Puglielli. Spazio, fra gli altri, anche a un concorso di corti, alle serie con titoli come Kidding con Jim Carrey, presto in Italia su Sky Atlantic e a tre produzioni originali di Timvision: la seconda stagione di Skam Italia, e i film Dogsitter di Fulvio Risuleo con Edoardo Pesce e Bangla, opera prima dell’italiano di seconda generazione Phaim Bhuiyan.

Ben is Back

Tra i film che arricchiscono la selezione del Panorama: dello scrittore-regista A. J. Edwards, Friday’s child è uno di quei brillanti film indipendenti che riescono a guadagnarsi un posto di rilievo tra i successi di Hollywood. Un film ‘ponte’ che oltre a trattare in maniera mai banale, argomenti pesanti come l’abbandono e il degrado sociale, fa emergere lo spirito anarchico dell’adolescenza, che grazie all’interpretazione di Tye Sheridan (giovane star indipendente di film come The Tree of Life di Terrence Malick. Attesa per Hot Summer Nights,  un particolare e straniante coming of age in chiave Breaking Bad che mette ancora una volta in luce il talento puro ed eclettico di Timothée Chalamet, star di Luca Guadagnino nel film ormai diventato un culti, Chiamami col tuo nome.

Behond my heart

I n Panorama Italia compaiono fra gli altri il nuovo mistery di Eros Puglielli dal titolo Nevermind, il documentario Backliner sulla poesia in musica di Riccardo Sinigallia, la commedia Ti presento Sofia di Guido Chiesa con Micaela Ramazzotti e Fabio De Luigi e il thriller psicologico Tutte le mie notti di Manfredi Lucibello prodotto dai Manetti Bros.

Infine nella sezione Fuori Concorso, da segnalare la nuova animazione di Michel Ocelot (che terrà un incontro coi ragazzi) Dilili in Paris, la premiérè nazionale del nuovo remake di Remì.

 

 

Autore dell'articolo: Monica Straniero