Girl, recensione dell’opera prima di Lukas Dhont

Viktor Polser è Lara in Girl di Lukas Dhont. Entrambi all’esordio rispettivamente come attore e come regista. Il primo è un ballerino e con Girl segna un debutto al cinema emozionante e di eccellenza. Dhont, al suo primo film, si presenta come una delle promesse più acclamate del cinema europeo. Girl, presentato in anteprima all’ultimo […]

L’ultimo lavoro di Matteo Garrone: Dogman

Matteo Garrone torna a Cannes con una storia liberamente ispirata da un fatto di cronaca accaduto nel 1988 a Roma, nella zona della Magliana, quartiere Portuense. Pietro De Negri, conosciuto come Er Canaro, e Giancarlo Ricci, ex pugile dilettante, sono trasfigurati filmicamente in Marcello e Simoncino. Questi ultimi sono i protagonisti di una storia che, nelle parole del regista, intende stringere e sciogliere nodi esistenziali, individuali e comunitari, in una scenografia di contrasti fotografici taglienti: la stessa che ci si aspetta quando i paesaggi sono le periferie in cui viviamo; quella solita, o quasi, che consegna lo slancio poetico alla indiscutibile maestria in ripresa e che con questa prova ci incastona in scene da far west metropolitano, con tanto di sabbia e sterpaglie di corredo all’atteso sbuffo di vento.

Leggi di più a proposito di L’ultimo lavoro di Matteo Garrone: Dogman

The House That Jack Built di Lars von Trier

Espulso dal Festival nel 2011 per apologia del nazismo, il regista danese ha presentato fuori concorso il film “The House That Jack Built”. Un film grottescamente violento, provocatorio e scorretto come ci si aspetta da un film scritto e diretto dalla mente squilibrata che c’è dietro Dancer in the Dark,  Antichrist e Nymphomaniac.