Latin Horeada del bartender Christian Sciglio

l drink ha una base di VII Hills Gin, distribuito da Pallini Spa e distillato a Moncalieri, ma ispirato alle tradizioni culturali e culinarie dell’Antica Roma

Latin Horeada è un drink fresco, nato per un pubblico di giovani: a bassa gradazione, ma con un carattere deciso, dato dalla base di gin – qui VII Hills Italian Dry Gin – e armonioso, grazie alla frutta fresca come il lime e il kiwi e le note agrumate date dall’infusione del gin con le bucce d’arancia.

A crearlo Christian Sciglio, copatron del Morgana Lounge Bar di Taormina che per il nome dell’orzata ha ripescato la sua origine latina horheada, ovvero “fatto di orzo” anche se, nel corso dei secoli, l’orzo è stato sostituito dalle mandorle. Il drink ha una base di VII Hills Gin, distribuito da Pallini Spa e distillato a Moncalieri, ma ispirato alle tradizioni culturali e culinarie dell’Antica Roma. Leggermente agrumato al naso, con le sue sette spezie – i Sette Colli di Roma evocati dal nome – amalgamate e infuse in una miscela fino a 15 giorni. A creare il drink, Christian Sciglio, copatron – con il cugino Guido Spinello – del Morgana Lounge Bar, nel centro storico di Taormina, in Scesa Morgana, viuzza a scale che parte da Corso Umberto.

Il nome del locale prende ispirazione dalla Fata della mitologia celtica che creava miraggi e suggestive visioni negli occhi dei marinai in transito nello stretto di Messina. L’atmosfera magica, quasi onirica e fuori dal tempo, è proprio una delle caratteristiche del Morgana, che, con il suo mood Made in Sicily, il giardino nascosto Ibiscus Garden, che si ispira alle isole Eolie e ai dammusi di Pantelleria, è nel tempo diventato una vera istituzione delle lunghe notti di Taormina. Paolo Viola ne è il nuovo Bar Manager: pluripremiato ex Senior Bartender del Rivoli bar del Ritz Hotel di Londra, Master Mixology del Ritorno London, Bar Lounge Manager del Crudo Cocktail Bar di Terrazza Calabritto Milano e Napoli, firma a quattro mani la nuova signature cocktail list proprio con il comproprietario e art director Christian Sciglio, mescolando le influenze sudamericane e innovative di Christian e le sue, più accademiche e paneuropee.

Per creare il drink occorrono i seguenti ingredienti: 45 ml VII Hills Italian Dry Gin infuso alle bucce di arance, 20 ml St. Germain, 5 ml sciroppo di orzata, 10 ml lime fresco, Un kiwi fresco.

Per la preparazione, il bartender Sciglio consiglia prima di creare il drink, realizzare un’infusione a freddo tra il VII Hills Italian Dry Gin e le bucce di arance, per 48 ore a temperatura ambiente controllata. Passato questo tempo, pestare mezzo kiwi fresco in uno shaker, quindi versare tutti gli ingredienti, shakerare dolcemente per non più di 3 secondi e servire in un bicchiere tumbler basso con ghiaccio tritato. Guarnire con kiwi disidratato e petali di mandorle.

 

Autore dell'articolo: Monica Straniero