Tivùsat, sette canali per i giovanissimi

Un programma per bambini e ragazzi in tempi di Covid-19

Un’offerta ampia e diversificata per i bambini e i ragazzi che, in tempi di pandemia da Covid-19, trascorrono le giornate in casa. La programmazione di tivùsat si articola in sette canali – Rai Gulp, Rai Yo Yo, Boing, Cartoonito, Frisbee, K2 e SUPER – di cui due – Rai Gulp e Rai Yo Yo – in HD.

Le proposte sono dirette ai più piccoli con i cartoni animati Peppa Pig (su Rai Yo Yo), We Bare Bears (su Boing) e Giust’in tempo (su Cartoonito) ma anche ai più grandi con Leo da Vinci (su Rai Gulp), Dragonball Super (su Boing) e Winx (su Rai Yo Yo).

Con le scuole chiuse tivùsat porta in casa anche le lezioni grazie alla programmazione di Rai Ragazzi su Rai Gulp e Rai Yo Yo. In collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, la Rai mette a disposizione di studenti e insegnanti un nuovo palinsesto dedicato alla scuola, con un’offerta rivolta a tutte le fasce d’età e con un’attenzione particolare per chi dovrà affrontare un inedito Esame di Stato. Un’offerta che dal 17 aprile ha le sue “aule” aperte anche su Rai Gulp e Rai Yo Yo.

Tre ore al giorno di scuola, in diretta, su Rai Gulp, per bambini e ragazzi delle primarie e delle secondarie di primo grado, con “La Banda dei FuoriClasse”, un programma in onda dal lunedì al venerdì, a partire dalle 9.15. Durante la trasmissione il conduttore Mario Acampa porta il giovane pubblico in un itinerario didattico composto da lezioni, contributi video, collegamenti in videoconferenza con esperti toccando tutte le materie curricolari. I ragazzi possono interagire e fare domande attraverso Instagram (@rai_gulp), Facebook (https://www.facebook.com/RaiGulp/) e Twitter (@RaiGulp).

Su Rai Yo Yo, canale rivolto ai bambini più piccoli, è invece particolarmente ricco lo spazio per l’apprendimento dell’inglese e dell’arte.

Con tivùsat la tv via satellite è sempre più a misura di giovanissimi. Anche in tempi di Covid-19.

A proposito di tivùsat:

Circa il dieci per cento delle famiglie italiane riceve oggi la tv via satellite grazie a tivùsat, con oltre 3,6 milioni di smartcard attivate e 6 milioni di spettatori.

Fondata nel 2009 e gestita da Tivù s.r.l, società partecipata da Rai, Mediaset, Telecom Italia, Associazione TV locali e Aeranti Corallo, tivùsat rappresenta la soluzione ideale per chiunque abbia problemi di ricezione del segnale terrestre, poiché permette di raggiungere tutte le aree del territorio, anche quelle che, per ragioni orografiche, risultano di difficile copertura.

Accedere a tivùsat è semplice e non richiede alcun tipo di abbonamento. Sono sufficienti un dispositivo certificato tivùsat (decoder o televisore con CAM), una parabola satellitare orientata su Eutelsat 13° Est e la smartcard inclusa nella confezione del decoder o della CAM certificati tìvùsat.

È la prima piattaforma satellitare gratuita italiana, con la quale accedere ai canali generalisti, ai canali digitali terrestri e alle principali emittenti internazionali.Tivùsat è l’unica piattaforma gratuita dove è possibile vedere 150 canali, 52 dei quali in HD  e 7 in  4K Ultra.

Autore dell'articolo: Monica Straniero