Arriva ‘Match Ball’ di Federico Prodon, il primo signature dessert degli Internazionali di Tennis

Internazionali: E' Tennis Mania anche in pasticceria. Match Ball di Federico Prodon è il primo signature dessert degli Internazionali di Roma

Oltre 800 sono i dessert che preparerà Federico Prodon per gli Internazionali BNL d’Italia 2019. In occasione della prossima edizione record, che quest’anno vede partecipare tanti big mondiali del tennis, Federico Prodon firma Match Ball, nuova creazione dedicata al prestigioso torneo della capitale, al tennis, all’Italia: un dessert d’autore che ha la forma di una pallina da tennis su un campo di terra rossa.

Quando si pensa ad un dolce si parte dal gusto, ed in questo caso il gusto l’ho voluto nascondere all’interno di una pallina da tennis con un cuore fatto di cremosa frutta in pezzi” racconta Federico, che ha partecipato a Bake Off Italia, edizione 2014 del programma TV su Real Time. Il pasticcere ha già pubblicato due libri, il terzo in arrivo entro il 2019, partecipato a innumerevoli trasmissioni TV come La Prova del Cuoco e collezionato tante esperienze e consulenze in Italia e all’estero.

Dal tennis moderno al nuovo paddle, sempre più popolare, è un momento magico per gli sport di racchetta. Match ball è un dolce che racconta proprio il tennis, ma anche l’Italia. “La materia prima è l’Italia allo stato puro. Lo sforzo di agricoltori e produttori italiani per un’autentica qualità” spiega lo chef Federico che ha scelto così di concentrarsi su ingredienti che sono la massima espressione del territorio e della stagione: fragole Candonga della Basilicata e limoni Costa d’Amalfi IGP.

Un’esperienza totale che unisce l’avvolgente freschezza del cuore cremoso di frutta e la leggerezza della mousse al profumo di limone. A ciò si aggiunge la nota croccante del biscotto che crea il campo da tennis. Al centro la fragola, lavorata con i soli elementi della pectina per mantenere il cuore cremoso, assicurando quell’irresistibile “effetto gocciolina” all’apertura. Infine, una glassa color giallo preparata con cioccolato bianco e nebulizzata con il compressore al fine di ricreare il tipico effetto della pallina da tennis.

Dal disegno a mano libera alla versione definitiva di Match Ball ci sono voluti quasi 30 test, dovuti principalmente alla scelta di utilizzare soltanto addensanti naturali per il cuore di fragola.  Tutto si gioca sull’equilibrio del gusto.  Riuscire a bilanciare sapori, consistenze e profumi è una continua ricerca per Federico Prodon: la dolcezza non dovrebbe essere dominante, ma anzi esaltare l’esperienza di un dolce d’autore.

In un periodo in cui spopolano le diete e ricette dei senza (senza grassi, senza zuccheri etc.), Prodon non ha dubbi: “Il dolce è un momento di estasi. Più che pensare ai “senza”, pensiamo a mangiare un dolce fatto con materie prime di qualità“. Spazio quindi a burro, farina pregiata, zucchero con una filiera produttiva trasparente. Attraverso la ricerca e la selezione delle migliori materie prime, in particolare quelle presenti nel nostro territorio è possibile arrivare a progettare una pasticceria italiana contemporanea. Non a caso è il sogno di Federico Prodon.

Dal 12 al 19 maggio Match Ball sarà nella carta del Lea Bistrot, versione easy-chic del temporary restaurant degli Internazionali di Tennis a cura di Massimiliano Mascia, chef due Stelle Michelin del ristorante San Domenico.  In programma solo per le lounge di BNL, Emirates e Rolex la degustazione esclusiva del dessert.

Autore dell'articolo: Elena Dal Forno

Elena è giornalista dal 1994. Si occupa di vita in generale, cinema, arte, tennis, cucina vegana. Quando non è al cinema è in viaggio. Spesso la cosa coincide.