UnTram chiamato desiderio di buona musica e cibo di qualità

A spasso per le bellezze di Roma a ritmo della musica degli Abba. Il perfetto connubio tra l'enogastronomia e la musica è la chiave del successo di Tramjazz

Un tram Stanga del 1947, restaurato per offrire agli ospiti una cena a lume di candela, e musica live mentre si viene scorrazzati per le vie del centro tra le meraviglie di Roma. E’  Tramjazz, un’iniziativa culturale nata da un’idea dell’imprenditrice romana Nunzia Fiorini. Tappe di un percorso dove tutto converge e alimenta il desiderio di fare del turismo una leva per celebrare l’antico, la bellezza, la gastronomia e il ricco patrimonio musicale italiano ed internazionale.

Il prossimo appuntamento è per tutti gli amanti degli Abba. I brani del gruppo svedese che ha venduto oltre 375 milioni di dischi in tutto il mondo, saranno rivisitati in chiave acustica con una formazione inedita nata per l’occasione. Francesco Arpino piano vocals, Max Minoia cajon, Barbara Eramo main vocals e Diana Tejera main vocals celebreranno i grandi successi degli Abba, come «Mamma mia!», «Dancing Queen», «Waterloo». Un’occasione unica per riascoltare live i più famosi brani del gruppo che ha segnato la storia della musica pop.

L’appuntamento è domani 12 gennaio alle ore 20 30 a Porta Maggiore.

Qui tutte le info per la prenotazione.

 

Autore dell'articolo: Redazione