Ecco i primi titoli della prossima edizione di Cortinametraggio

Si comincia il 18 marzo con In viaggio con Adele di Alessandro Capitani, interpretato da Sara Serraiocco e Alessandro Haber atteso al Festival

In viaggio con Adele di Alessandro Capitani, interpretato da Sara Serraiocco Alessandro Haber è un road movie carico di piccole disavventure e scoperte che vede protagoniste due anime che scopriranno inaspettatamente di essere padre e figlia.
Martedì 19 marzo sarà la volta del film La Partita, opera prima di Francesco Carnesecchi con Francesco Pannofino anche lui atteso al Festival. Al centro della storia una partita di pallone nella periferia romana ma sul campo non si deciderà solo il risultato del campionato. Il presidente, l’allenatore e il capitano della squadra si giocheranno il destino della propria vita.
Il 20 marzo in programma ci sarà Un giorno all’improvviso di Ciro D’Emilio interpretato da Anna Foglietta anche lei tra gli ospiti attesi. il film racconta la storia di Antonio diciassettenne con il sogno di diventare calciatore in una grande squadra. Vive in una piccola cittadina della provincia campana con la bellissima madre Miriam (Anna Foglietta), dolce ma problematica e ossessionata dall’idea di ricostruire la famiglia dopo che il padre li ha abbandonati quando lui era piccolo.
Tre film per tre autori nati dal mondo del corto e legati a Cortinametraggio, il festival dedicato al meglio della cinematografia breve italiana ideato e diretto da Maddalena Mayneri. Per loro è tornare idealmente a casa con i propri lungometraggi. Opere prime quelle di Alessandro Capitani vincitore di Cortinametraggio e poi del David di Donatello con il corto Bellissima e di Francesco Carnesecchi che aveva esordito a Cortina con l’omonimo corto La Partita. Amico del festival anche Ciro D’Emilio.
Cortinametraggio è fucina di giovani talenti che, anche grazie al Premio Medusa per il miglior soggetto di lungometraggio, quest’anno alla sua seconda edizione, offre la possibilità di concretizzare il sogno di realizzare un film. Grazie alla partnership conMedusa Film, il Premio ribadisce un’apertura verso il mondo della produzione cinematografica e la consolidata vocazione allo scouting del Festival.
Deadline al 5 febbraio 2019 per partecipare al concorso riservato a tutte le persone fra i 18 e i 40 anni di nazionalità italiana o residenti stabilmente in Italia. Al vincitore sarà offerta da parte di Medusa la possibilità di sottoscrivere un contratto di opzione diritti a fronte di un corrispettivo di € 3.000. Il regolamento completo è disponibile sul sito www.cortinametraggio.it. Il Miglior Soggetto della sezione sarà individuato da una giuria composta da esperti del settore nominata da Cortinametraggio e Medusa Film. In una prima fase, la Giuria selezionerà, a proprio insindacabile giudizio, cinque soggetti tra i quali sarà scelto il Miglior Soggetto vincitore.

Autore dell'articolo: Redazione