Dispensa stellata, idee gourmet per evitare lo spreco di cibo

Idee gourmet per ri-portare in tavola i prodotti tipici dei cenoni o dei pranzi delle feste anche “fuori stagione”

Da uno studio del Codacons basato su dati raccolti a dicembre 2017, è emerso che quasi il 20% degli acquisti alimentari degli italiani, fatti in occasione delle festività natalizie, finisce in pattumiera. . Non solo. Dati del Food Sustainability Index (FSI)rivelano che l’Italia occupa il 9° posto in termini di “Cibo perso e sprecato” su 25 Paesi. Ed è proprio durante le festività natalizie che si registra un picco di abbondanza e, conseguentemente, di spreco. 

Se la dispensa è ancora piena, allora, svuotiamola con intelligenza. L’occasione ce la dà il Consorzio Zampone e Cotechino Modena IGP, che in vista della Giornata nazionale contro lo spreco alimentare, che si celebrerà il 5 febbraio 2019, ci invita a festeggiare un secondo Capodanno all’insegna del gusto e del riuso creativo, per stimolare il consumo dei prodotti tipici dei cenoni o dei pranzi delle feste anche “fuori stagione”, grazie a ricette gustose e originali, strizzando un occhio alla normativa UE contro lo spreco alimentare.

L’appuntamento è per giovedì 31 gennaio 2019, al Ristorante Cucina Eliseo di Roma, a partire dalle 16.00, dove andrà in scena uno showcooking, organizzato con il contributo del Mipaaft, dedicato al riutilizzo creativo delle eccellenze gastronomiche delle feste. Sarà un’occasione per raccontare al grande pubblico il valore prezioso della cucina tradizionale, che trae ispirazione da concetti come il risparmio e il riutilizzo di ingredienti, ma anche per scoprire le principali caratteristiche dello Zampone Modena e del Cotechino Modena IGP, protagonisti assoluti del cenone di Capodanno, eccellenze spesso acquistate o regalate in enormi quantità, ma che per questo, più di altre, restano sepolte in dispensa in quanto associate – per tradizione – ad uno specifico periodo dell’anno.

Dietro  i fornelli del Teatro Eliseo, che proprio quest’anno festeggia il centenario, ci sarà l’attore Giobbe Covatta, stella del palco e dell’impegno sociale, testimonial della Campagna Spreco-Zero 2018/2019; l’atleta Luca Dotto, stella italiana del nuoto, Campione d’Europa in carica nei 100 stile libero, sia in vasca lunga che in vasca corta. Nel tempo libero? Modello da copertina. E ancora Anna Falchi, stella sexy del piccolo e grande schermo, ora anche dei fornelli: dall’anno scorso, infatti, conduce un nuovo programma di cucina su TeleNorba.

Infine, immancabili, le due stelle della cucina: Luca Marchini, chef stellato dell’Erba del Re. Modenese DOC, chi meglio di lui può innovare e reinventare le eccellenze tipiche della sua città: Zampone Modena e Cotechino Modena IGP. Territorialità ed evoluzione sono due anime forti che si fondono nelle sapienti mani di questo chef, che è inoltre Presidente JRE, Jeunes Restaurateurs d’Italia, l’associazione che riunisce i migliori e i più giovani rappresentanti dell’alta gastronomia, un network europeo di cuochi e ristoratori professionisti.

E Filippo Buonomini, responsabile del ristorante Cucina Eliseo, uno dei pochi ristoranti di livello inseriti all’interno di un teatro in Italia, che ospita l’evento. Ottavo e ultimo maschio di 8 figli naturali, a cui si aggiungono 10 fratelli accolti grazie all’adozione ed altri in affido temporaneo. Con una famiglia così allargata, non può che essere il re della cucina antispreco. Le tecniche del recupero creativo sono per lui divertente sfida, ma anche necessità.

Modera l’evento Ivan Bacchi, attore e conduttore TV, ora spalla di Elisa Isoardi alla Prova del Cuoco su Rai 1.  In vista della Giornata nazionale per la prevenzione dello spreco alimentare, sarà presente Luca Falasconi, curatore del progetto 60 Sei ZERO promosso col Ministero dell’Ambiente, l’Università di Bologna – DISTAL e la campagna Spreco Zero. Falasconi è anche il coordinatore della Giornata nazionale di prevenzione dello spreco 2019; mentre il dott. Luca Piretta, gastroenterologo e nutrizionista, farà un focus sulle proprietà nutrizionali di Zampone Modena e Cotechino Modena e gli abbinamenti consigliati.

 

Autore dell'articolo: Redazione