“I Mangiatori di Vento”, il giro del mondo in 137 scatti

Trenta anni di viaggi in 5 continenti raccontati dal giornalista e fotografo romano Raffaele Bernardo nel libro “I Mangiatori di Vento”

 I mangiatori di vento è un volume fotografico edito dal Touring Club che raccoglie 30 anni di viaggi nei 5 continenti realizzati da Raffaele Bernardo, giornalista e fotografo di Roma dove opera nel campo della comunicazione e del design. Ogni luogo, ogni paese è raccontato con una immagine e un ricordo. Immagini iconografiche, straordinarie, magnetiche, e parole che emozionano, descrivendo aneddoti, incontri, storie, spesso del tutto sconosciute ai più. Come Lamu la più antica città del Kenya dove gli asini vivono numerosi, amati e rispettati per un antica leggenda, o la città di Essaouira in Marocco dove non c’è un semaforo e ci si perde piacevolmente in un dedalo incredibile di vicoli, piazzette, giardini ombrosi,  che sbucano all’improvviso di fronte all’oceano, o ancora le Isole San Blas a Panama dove nei villaggi si festeggia per giorni quando nasce una bambina.

“Riuscire a condensare ricordi e immagini in un libro non è stata un’impresa semplice” – afferma Bernardo – “solo quando mi è stato sottoposto il progetto grafico del libro mi sono trovato di fronte a qualcosa di ben definito”. “Il problema più grosso è stato quello di adattare i testi al tipo di format e la mia curatrice, Fortunata Grillo, ha avuto un ruolo determinante in quest’operazione”.

“Credo che questo volume sia un libro d’arte per veri “intenditori” che può essere letto e sfogliato ogni qualvolta si vuole, perché ogni pagina è una storia a sé”. “Nel libro ogni continente è contrassegnato da un colore che poi ritroviamo in fondo alla pagina come un inedito campionario cromatico per scoprire l’universo poetico di ogni storia, di ogni luogo”. “Inoltre, la fascetta che avvolge il volume è la giusta chiave di lettura di questo progetto, perché  riporta la scritta trova qui il tuo prossimo viaggio”. “Mi auguro infatti che per i miei lettori, questo libro rappresenti un modo diverso per trovare ispirazione per un viaggio, un modo più “umano” per conoscere il mondo, per scoprire una storia,  per disegnare un itinerario nuovo, inconsueto”.

Esattamente come I mangiatori di vento che in Indonesia sono coloro che spinti dalla voglia di altrove, lasciano le proprie certezze per andare incontro all’ignoto. E viaggiare…

 

Autore dell'articolo: Redazione